Skip to Content
Condividi contenuti RSS
| Segui QualEnergia.it su Facebook Twitter LinkedIn

Aggiunti 1,7 GW di nuova potenza lo scorso anno, quasi interamente nel segmento “unlicensed” degli impianti fino a 1 MW di capacità, il 99% del totale. Opportunità e rischi per il mercato turco del fotovoltaico. Le aste, in particolare, non stanno dando i risultati sperati.
Come sappiamo la Legge di Bilancio ha stabilito con un emendamento l’addio alle maxi-bollette. Importante l'obbligo del rimborso dei pagamenti effettuati entro 3 mesi. Una nota dell'associazione dei consumatori Codici fa il punto sulle novità per clienti domestici e microimprese.
Le emissioni di CO2 degli impianti geotemici toscani sono quasi il doppio di quelle del ciclo combinato e 5,7 volte quelle indicate dalla IEA. Dario Tamburrano, eurodeputato M5S,...
Riavvolgiamo il nastro degli ultimi giorni per capire meglio che cosa è successo alla nave-cisterna colata a picco in Asia. Che cosa trasportava e perché è così difficile stimare...
Continua la discesa dei costi delle tecnologie pulite in tutto il mondo, con punte particolarmente elevate per il fotovoltaico di grande taglia in Italia. Analisi e tendenze dei...
Torniamo a parlare di brandscaping: inserire soluzioni e dispositivi avanzati all'interno di tessuti urbani o stratificati da secoli o millenni di storia potrebbe essere un...
Nel rapporto Pendolaria 2017 di Legambiente un nuovo quadro sullo stato dei collegamenti su ferro in Italia. Oltre alla classifica delle dieci linee ferroviarie peggiori della nazione, il rapporto fa il punto anche sullo stato delle risorse economiche destinate al settore dei trasporti ferroviari nel nostro Paese.
Le violazioni rilevate in due anni sono aumentate del 295% e il 72% porta alla sospensione della tariffa incentivante. Una puntuale verifica preventiva è l’unica soluzione per cercare di limitarne le conseguenze. Un articolo a cura di MC Energy.
Una sentenza Tar Basilicata ha dato torto a un Comune che aveva negato la PAS a un impianto eolico da 59 kW perché vicino ad altri otto. I limiti di potenza valgono solo per installazioni connesse allo stesso punto di connessione e riconducibili allo stesso soggetto.
Il calendario settimanale dei lavori parlamentari che riguardano energia, rinnovabili, efficienza energetica, edilizia, mobilità sostenibile e tutte le tematiche che interessano gli abbonati a QualEnergia.it PRO.
A denunciarlo Italia Solare, che ha scritto alla Regione per notificare l’incongruenza da un punto di vista autorizzativo e procedurale tra alcune disposizioni contenute nella legge regionale su urbanistica ed edilizia e il Testo Unico dell’Edilizia.
L'Autorità per l'energia ha approvato i corrispettivi proposti dal GME, relativi all'anno 2018, per il funzionamento dei mercati organizzati e delle piattaforme di registrazione degli scambi bilaterali delle garanzie di origine e dei titoli di efficienza energetica.
Nelle zone rurali dell’Africa Subsahariana per favorire lo sviluppo socio-economico sarebbe ideale adottare modelli di business che prevedano, accanto agli impianti energetici, meglio se solari o a fonti rinnovabili, sistemi di mini reti per utilizzare l'energia generata.
Con un appoggio bipartisan in Parlamento sta procedendo la proposta di legge che vieta i conguagli a oltre due anni dai consumi e mette in campo una serie di difese per gli utenti. Approvata alla Camera, deve ora passare per il Senato, ma potrebbe finire nella Legge di Bilancio. Vediamo cosa cambierebbe.
Per gli impianti a fonti rinnovabili di ogni tipo e quelli dei prosumer scatta una riduzione degli oneri di connessione alla rete del 60-70% a seconda dei casi. Il nuovo decreto del ministero della Transizione ecologica di Parigi che mette in pratica quanto aveva annunciato a settembre.
Un documento di Rete IRENE analizza diversi emendamenti per l’efficienza energetica e sismica presentati in Commissione Bilancio del Senato sulla Legge di Bilancio 2018 e presenta alcune proposte. Interessanti quelle che riguardano la graduazione degli incentivi.
La legge di conversione del decreto fiscale è in vigore da ieri, 6 dicembre 2017. Testo, dossier e alcune novità che potrebbero interessare gli abbonati a QualEnergia.it: incentivi a cogenerazione in teleriscaldamento, equo compenso per tutti i lavoratori autonomi ed estensione dello split payment.
Il contatore delle fonti rinnovabili non fotovoltaiche ha indicato, lo scorso 31 ottobre, un costo indicativo di 5.411 € mln e un costo indicativo medio di 5,179 miliardi di euro. Il dato in calo è dovuto principalmente ai segnali di rialzo del prezzo dell’energia, nonché alla scadenza di impianti con tariffe incentivanti ex-CV e CIP6.
Ammontano a 20 milioni di euro le risorse che la Giunta regionale dell'Emilia Romagna mette a disposizione degli enti locali per l’impiantistica e gli spazi sportivi. Messi in campo attraverso un apposito bando, i fondi faranno da volano a investimenti complessivi per oltre 40 milioni di euro.
WWF International ha realizzato una guida con numerose raccomandazioni rivolte ai decision maker e agli investitori istituzionali, così che possano integrare diverse strategie di mitigazione dei cambiamenti climatici nelle loro politiche e nei loro portafogli di investimento.
L'associazione dei produttori elettrici europei ha presentato la sua “Vision Declaration”, un impegno a ripulire il sistema energetico europeo, puntando su elettrificazione e rinnovabili. Tra le richieste, un mercato della CO2 in grado di fornire adeguati segnali di prezzo e indirizzare gli investimenti.
Può accadere che il contabilizzatore conteggi consumi inesistenti, specie durante il periodo estivo. Dipende dalla combinazione tra un “difetto” tecnico dei rilevatori abbinati alle valvole termostatiche e la negligenza di chi li gestisce, emerge da una segnalazione de Il Salvagente.
Nei prossimi anni sarà possibile un nuovo boom per le rinnovabili. Lo ha detto Francesco Starace, ad di Enel, che spera, con un contesto normativo adeguato, di incrementare gli investimenti nel nostro paese anche della sua azienda. Incombe però il “problema” delle nuove infrastrutture per il gas.
Con strumenti di supporto sempre più market based, il risk-management è sempre più importante per i progetti in impianti dalla produzione aleatoria come l'eolico. Il mercato della gestione del rischio sui nuovi impianti varrà 2,5 miliardi di euro dal 2017 al 2020. La stima è in un nuovo report WindEurope.
Tra le molte tecnologie disponibili per scaldare casa, quale scegliere? Qualche consiglio per individuare la soluzione più adatta per la vostra casa da Viessmann, che offre una gamma completa di prodotti per tutte le fonti di energia e tutte le applicazioni.
Il ministero dell’Ambiente ha pubblicato il "Rapporto 2017 sull’attuazione della VAS in Italia - Dati 2016" che raccoglie ed esamina le procedure di VAS concluse nel 2016 a livello statale, regionale e locale. Il rapporto e alcuni highlights.
Il GSE ha aggiornato il calendario del 2017 per le aste di CO2, integrando le rimanenti aste britanniche che si terranno entro fine anno e per il 2018, e ha pubblicato il calendario 2018 con date, orari e volumi delle sessioni d’asta.
Se la SEN ha affermato un ruolo chiave per il FV, allo stesso tempo è necessario attuare iniziative finalizzate a decuplicare il prima possibile le nuove installazioni annuali e preservare la potenza installata, rivedendo l’attuale sistema sanzionatorio. Alcune proposte da Italia Solare.
Come previsto, ciascun operatore ammesso alle procedure concorrenziali deve rilasciare entro le ore 10 del 15 dicembre 2017 una garanzia nella forma di deposito in contante infruttifero e contestualmente comunicare l’ammontare del deposito nell’apposita sezione del portale GO.
E' in vigore dal 30 novembre la norma UNI CEI che definisce i requisiti relativi all'attività professionale di coloro che operano sugli impianti fotovoltaici e i loro componenti.
Inclusione dell'installazione di micro-cogeneratori tra gli interventi che godono della detrazione fiscale del 65%, bonus giardini, proroghe degli sgravi, cessione del credito, rimodulazione dell'incentivo e altro ancora. Una sintesi di cosa dovrebbe cambiare con la nuova Legge di Bilancio 2018.
Il nuovo tax bill votato al Senato Usa sabato scorso, 2 dicembre, potrebbe danneggiare l'industria delle fonti rinnovabili. Due tra le nuove misure fiscali, infatti, colpiscono indirettamente incentivi vitali per fotovoltaico ed eolico come l'Investment Tax Credit e il Production Tax Credit.
Uno studio della Banca d’Italia avverte il rischio di una "bolla del carbonio" se il processo di transizione verso un sistema low-carbon dovesse essere più rapido di quanto atteso dal mercato. Per l'istituto il timore è che le fragilità delle utility elettriche, in un nuovo contesto pro-clima, possano propagarsi in tutto il sistema finanziario e all'economia.
Il decadimento tecnologico del FV porta in Italia a una perdita netta annuale di potenza di circa 150 MW. Per questo il parco fotovoltaico nazionale va tutelato e valorizzato. Molte sono le soluzioni tecniche e gestionali. Oggi il calo dei prezzi di moduli e inverter consente il revamping degli impianti con prospettive interessanti.
Come dato pluviometrico, secondo il CNR, in Italia nel 2017 si è registrato un segno negativo di oltre il 30% inferiore alla media del periodo di riferimento 1971-2000. Per quanto riguarda la temperatura il 2017 è il quarto anno più caldo dal 1800 (+1,3 °C sopra la media).
In base ai capacity storage agreements aggiudicati, Enel costruirà tre impianti di accumulo di energia in California con una potenza e capacità rispettivamente di 85 MW e 340 MWh, per rafforzare l’affidabilità della rete di Pacific Gas and Electric.