Skip to Content
Condividi contenuti RSS
| Segui QualEnergia.it su Facebook Twitter LinkedIn

Il tetto di spesa dei 5,8 miliardi è vicino, ma il decreto tampone è in arrivo e intanto si liberano risorse. Il contatore GSE nell'ultimo mese ha camminato all'indietro per 48 milioni rispetto a quanto contabilizzato un mese prima: si liberano risorse impegnate in registri e aste ma anche nelle incentivazioni precedenti come certificati verdi e Cip6.
Con il calo dei prezzi registratosi in questi ultimi anni, l'illuminazione a LED è sempre più diffusa. Nell'illuminazione pubblica e nel settore commerciale gli investimenti in questa tecnologia efficiente possono tagliare anche del 50% la bolletta, ripagandosi in tempi brevissimi. Ne parliamo con il professor Gianni Forcolini del Politecnico di Milano.
Il nuovo Libro Bianco sugli accumuli di RSE e Anie Energia spiega che al momento per i clienti finali le batterie non siano ancora economicamente convenienti. Ma le funzioni che gli accumuli possono svolgere sono molte, dalla gestione dei carichi ai servizi di rete. E la loro adozione futura è una certezza. Ne parliamo con Luigi Mazzocchi di RSE.
Solar Impulse 2 è l'aereo ad energia solare FV che sta facendo il giro del mondo. Il significato di questa impresa non è nel perseguimento di un record, ma nella comunicazione di un fatto, di un’idea: le moderne tecnologie dell’energia solare sono mature per le sfide più ambiziose. Un articolo di Marco Morosini del Politecnico federale di Zurigo.
Solar Impulse 2 è l'aereo ad energia solare FV che sta facendo il giro del mondo. Il significato di questa impresa non è nel perseguimento di un record, ma nella comunicazione di un fatto, di un’idea: le moderne tecnologie dell’energia solare sono mature per le sfide più ambiziose. Un articolo di Marco Morosini del Politecnico federale di Zurigo.
Il mercato elettrico va cambiato per adeguarlo alla trasformazione degli ultimi anni: calo della domanda, overcapacity, crescita della generazione distribuita e delle nuove rinnovabili. Ma la riforma deve essere organica e valorizzare il nuovo ruolo da protagoniste delle fonti pulite. Se ne è parlato ad un convegno organizzato da Assorinnovabili.
Stando alla media delle previsioni fatte negli ultimi sette anni, gli accumuli agli ioni di litio dovrebbero costare 300 dollari per kWh nel 2020, in realtà, mostra un recente studio, già l'anno scorso i produttori più grandi avevano raggiunto quei costi e si scenderà a 230 $/kWh entro il 2018. Conclusioni che fanno essere più ottimisti sul futuro dell'auto elettrica.
I pannelli solari termici sono tutti uguali per un consumatore? Quali prestazioni può attendersi un utente da un collettore commerciale? Un confronto tra prodotti mostra come e quando sia più o meno conveniente adottare una soluzione a più elevata resa. Fondamentale è valutare le condizioni nelle quali si troverà ad operare.
Il fotovoltaico è ideale per portare elettricità a costi competitivi laddove la rete non arriva o funziona male. In Nepal ad esempio per mitigare il problema dei black out una holding a partecipazione pubblica realizza impianti sui tetti dei grandi consumatori. A Solarexpo, assieme alla IEA, si parlerà anche di FV off-grid e nei paesi in via di sviluppo.
Il fotovoltaico in Italia, con la fine degli incentivi, si è dovuto reinventare passando da tecnologia di produzione a servizio. Un mutamento paradigmatico della trasformazione in atto nel mondo dell'energia in generale. Ne parliamo con il professor Arturo Lorenzoni, che a Solarexpo, l'8 aprile a Milano, modererà il convegno di apertura sul FV in Italia.
Il sistema elettrico italiano avrebbe un'arma incredibilmente efficace sia per affrontare situazioni particolari come la recente eclissi che per gestire la produzione non programmabile di fotovoltaico ed eolico: 8 GW di pompaggi idroelettrici. Questi sistemi di accumulo però non sono mai stati usati così poco come oggi. Vi spiegamo perché.
In concorso un progetto di trasformazione di un vecchio stabilimento militare a Roma. Obiettivo è farlo diventare un piccolo quartiere ecologico solare a zero emissioni. Il consumo di energia è minimizzato grazie ad attente tecniche costruttive e uniche fonti energetiche quelle rinnovabili: accumulo stagionale geosolare, piccola rete di teleriscaldamento, caldaia a cippato e fotovoltaico.
Diciotto comuni molisani aderiscono al G.A.S.T. - Gruppo di Acquisto Solare Termico, che ha lo scopo di mettere in contatto offerta e domanda alle migliori condizioni possibili per quest'ultima, sfruttando la leva di un elevato numero di installazioni. Ecco come funziona e le modalità per diventare membro entro il 30 aprile 2015.
L'incontro Enel-Greenpeace e le implicazioni per le utility vecchio stampo, l'appello di The Guardian per disinvestire dai fossili, Obama batte Unione Europa 2 a 1 sull’edilizia governativa. Eventi ancora marginali, ma che danno l'idea che si possa accelerare nella battaglia contro i cambiamenti climatici. L'editoriale di Gianni Silvestrini.
La controversa decisione di Terna di far fermare, dalle 7 alle 14 di oggi, parte degli impianti fotovoltaici, unita al controllo degli scambi con l'estero, sta avendo effetti rilevanti sul mercato elettrico: rincari di quasi 40 euro/MWh nel picco diurno e PUN medio giornaliero 11 euro sopra quello del mese. Sui volumi scambiati su MGP oggi pagheremo 9,2 milioni di euro in più rispetto agli altri giorni.
Fino a martedì 24 marzo (ore 12) le iscrizioni al Workshop "Impianti minieolici. Metodologie corrette per l’analisi tecnico-economica”. Tenuto per la giornata del 25 marzo da Lorenzo Battisti, Professore Associato di Macchine a Fluido dell'Univ. di Trento. Intervento GSE su incentivi, tariffe e domande. Rivolto a operatori, investitori, banche, uffici tecnici comunali, energy manager, PMI.
Gli analisti IHS prevedono che il nostro Paese nei prossimi 5 anni installi 8 GW di nuova potenza. L'Italia sarebbe così il 7° mercato al mondo. A livello globale da qui al 2019 la potenza cumulativa è prevista in crescita del 177% fino a quasi 500 GW. La domanda potrà contare su un ampio numero di mercati importanti, molti dei quali in grid-parity.
Si è svolto a Roma un corso di formazione per i giornalisti, autorizzato dall'Ordine, realizzato da Sogin sul nuovo deposito delle scorie nucleari, la cui localizzazione dovrà essere decisa nei prossimi mesi. Ma, tra omissioni, ridondanza di informazioni 'teoricamente positive', quasi a sfiorare il marketing e ipotesi facilmente smentibili, ne esce un pessimo esempio di comunicazione.
Il quadro regolatorio è favorevole e gli economics ci sono: con un SEU fotovoltaico si riesce a tagliare la bolletta del cliente anche del 20%, garantendo all'operatore rendimenti paragonabili agli impianti del quinto conto energia. Ma per cogliere le opportunità servono nuove e più raffinate competenze. Se ne parlerà in un convegno a Solarexpo.
Pompe di calore, auto elettriche e altre elettrotecnologie che sostituiscono gas e benzina fanno bene al clima solo in Paesi che producono l'elettricità emettendo meno di 600 gr di CO2 per kWh, come l'Italia. Ma l'elettrificazione ha altri vantaggi: diminuisce l'inquinamento locale e può spianare la strada alle rinnovabili. Uno studio dell’Università di Toronto.
Terna ha comunicato che, causa eclissi, il distacco non durerà più 24 ore e non riguarderà tutti gli impianti fotovoltaici ed eolici allacciati in media tensione, ma ci sarà dalle 7 alle 14 per una potenza complessiva di 4.400 MW e non di 7.300 MW FV e 200 MW eolici, come era stato annunciato. Nessun distacco invece sembra sia stato preso in considerazione negli altri paesi europei.
A fine 2013 in Italia le rinnovabili hanno coperto il 16,7% dei consumi complessivi di energia, molto vicino al target 2020. Il maggior contributo è dal settore termico (51% di tutte le rinnovabili), per la prima volta rilevato in modo così approfondito, seguito dall’elettrico (43%) e dai trasporti (6%). Il nuovo rapporto sulle rinnovabili del GSE.
La potenza installata in piccole turbine eoliche sotto i 250 kW al 30 giugno 2014 era arrivata a oltre 44 MW, distribuiti in 784 impianti. Maggioritarie le macchine sotto ai 60 kW, esenti dal Registro. È quanto emerge da un nuovo report diffuso dall'associazione Assieme. Mercoledì prossimo il workshop tecnico sul mini eolico di QualEnergia.it.
“Per la prima volta una grande aziende elettrica cambia rotta”. Nonostante il permanere di diverse divergenze, Greenpeace, in uno storico incontro con i vertici dell'azienda, plaude al nuovo corso di Enel, che prevede di accelerare l'abbandono delle fonti fossili e spostare l'attenzione sulle rinnovabili, smart-grid ed efficienza energetica.


agenzia di comunicazione roma marketing roma