Skip to Content
Condividi contenuti RSS
| Segui QualEnergia.it su Facebook Twitter LinkedIn

Il Fraunhofer Institute riguadagna il primato mondiale nell’ambito del silicio multi cristallino, con una cella capace, nei test di laboratorio, di convertire in elettricità il 21,9% della luce solare incidente. A livello industriale, l’efficienza supera di poco il 20% grazie ai miglioramenti dei processi produttivi.
Stanno arrivando avvisi di accertamento dell'Agenzia delle Entrate a molti tra i proprietari di impianti a fonti rinnovabili cosiddetti “imbullonati” che, approfittando delle norme della Legge di Stabilità 2016, hanno rideterminato le rendite catastali. Vediamo perché e cosa può fare chi li riceve.
Il comparto dell'energia russo è ancora fortemente centrato sulle fonti fossili e sembra vedere nell'America di Donald Trump un'occasione per una maggiore...
È previsto che la futura regolazione sul servizio produca i suoi effetti a decorrere dalla prossima stagione termica. In un nuovo documento di consultazione la ricognizione dei...
Ecco come l’innovazione tecnologica in campo energetico ha già iniziato a trasformare il modo di produrre e consumare le nostre risorse. Il boom delle materie prime nel 2003-2015...
La transizione energetica tedesca nell’analisi del Wuppertal Institute: il modello centralizzato delle grandi compagnie si scontra con l’innovazione tecnologica delle fonti pulite...
La transizione energetica tedesca nell’analisi del Wuppertal Institute: il modello centralizzato delle grandi compagnie si scontra con l’innovazione tecnologica delle fonti pulite. Reti municipali e comunità 100% rinnovabili sono il cambiamento, ma le utility usano diverse strategie per mantenere il controllo.
Nel 2016 in aumento del 6% le richieste di verifica e certificazione e del 10% i titoli di efficienza energetica riconosciuti rispetto all'anno precedente. Il 56% dei TEE riconosciuti nel 2016 si riferisce a progetti di efficienza energetica nel settore industriale. Le cifre del meccanismo incentivante analizzate nel rapporto annuale del GSE.
Una petizione rivolta al primo ministro Gentiloni chiede di consentire finalmente in Italia lo sviluppo dei "sistemi di distribuzione chiusi" (SDC), cioè reti elettriche private che permettono di scambiare energia, prodotta soprattutto da fonti rinnovabili, verso più clienti.
La corretta gestione della PDC varia secondo il tipo di distribuzione del nostro impianto: a pavimento, ventilconvettori, caloriferi tradizionali. Controllo da remoto con applicazioni mobili e possibile integrazione con la rete elettrica grazie alle smart heat pump. Accumulo elettrico vs accumulo termico a confronto.
Il calendario settimanale dei lavori parlamentari che riguardano energia, rinnovabili, efficienza energetica, edilizia, mobilità sostenibile e tutte le tematiche che interessano gli abbonati a QualEnergia.it PRO.
Nel panorama estremamente competitivo del mercato italiano dell'operation and maintenance del fotovoltaico è fondamentale la qualità dei servizi offerti per poter garantire il massimo delle performance degli impianti. Abbiamo parlato con Enerray di questo mercato in generale e delle loro strategie aziendali.
Nel webinar del 20 febbraio, realizzato nell'ambito del progetto "PV Financing", l'Avv. Emilio Sani (Studio legale Macchi di Cellere Gangemi), ha analizzato le tipologie contrattuali, SEU e Leasing operativo. Il 23 febbraio il webinar sarà disponibile online per gli abbonati QualEnergia.it PRO.
Una startup trentina, grazie ad un azionariato diffuso, intende sviluppare a tappeto sul territorio locale e nazionale iniziative per il miglioramento dell’efficienza, la salubrità e la sicurezza del patrimonio edilizio. Un processo che parte dall’informazione “porta a porta” dei potenziali utenti. Vediamo come funziona.
Ogni giorno, per gli abbonati a QualEnergia.it PRO, pubblichiamo progetti europei, programmi di finanziamento regionali, locali e nazionali, bandi per gare d'appalto in tutta Italia per la fornitura di beni e servizi su energia, edilizia ed efficienza energetica, mobilità sostenibile ed altro ancora. I bandi del giorno e l'archivio.
È online la registrazione del webinar organizzato da QualEnergia.it in collaborazione con lo Studio legale Magnani, rivolto ad Aziende che hanno usufruito o che possono ancora usufruire della Tremonti Ambientale. Durata: 2 ore. Gratuito per gli abbonati a QualEnergia.it PRO.
Il 2016 ha segnato la svolta per il fotovoltaico nei paesi mediorientali, grazie ai valori incredibilmente bassi toccati in alcune aste a Dubai e Abu Dhabi. L’energia rinnovabile è sempre più competitiva rispetto ai combustibili fossili ed è al centro di nuovi investimenti per ridurre la storica dipendenza dal petrolio.
L'attesissimo decreto con le nuove linee guida sui Titoli di Efficienza Energetica dovrebbe arrivare in tempi stretti in Gazzetta, dato che al momento sta superando l'ultimo passaggio presso la Corte dei Conti. Facciamo un riepilogo delle novità in arrivo con la versione definitiva del provvedimento.
Su oneri di sistema ed energivori, "la riforma nei prossimi mesi sarà completata dalle norme necessarie a definire le agevolazioni”. Per le rinnovabili elettriche diverse dal fotovoltaico in arrivo “strumenti coerenti la normativa UE sugli Aiuti di Stato”. L'intervento del ministro dell'Ambiente al Senato.
A gennaio per il freddo e il fermo del nucleare francese la domanda di elettricità in Italia cresce del 4,9% su gennaio 2016. Oltre il 95% della richiesta è coperta dalla produzione nazionale. Il termoelettrico in aumento del 21%. L'effetto è un forte aumento del PUN. I dati Terna.
Il testo del provvedimento entrato oggi in CdM, qui in allegato, negli articoli sull'eolico è rimasto invariato rispetto alla versione su cui Camera, Senato e Conferenza unificata hanno espresso parere favorevole.
Turbine flessibili e capaci di adattarsi alle mutevoli condizioni del vento, riuscendo a produrre fino al 35% di energia in più: le prime sperimentazioni sull’eolico bio-mimetico, ispirato alla natura, mostrano un notevole potenziale di crescita tecnologica. Dalle ipotesi scientifiche alla realtà?
Si chiama "Sesto Senso". Grazie a un sistema innovativo di rilevamento delle presenze, può attivare o disattivare autonomamente luci, elettrodomestici, tapparelle e schermature solari nella casa; inoltre, attraverso un’analisi qualitativa della CO2, avvisa anche se occorre aprire le finestre per arieggiare i locali.
Sostituzione delle caldaie, riqualificazione delle reti di distribuzione, coibentazione e interventi sulle perdite di carico. Sono solo alcuni degli interventi previsti dal progetto EnerSHIFT partito in Liguria per l'efficientamento energetico di 44 palazzi di edilizia residenziale pubblica. A luglio la gara d'appalto.
Un altro emendamento a favore dei grandi progetti di efficienza energetica, proroga degli sgravi per acquistare case energeticamente efficienti, stravolgimento delle norme su oneri e autoconsumo: diverse novità nel ddl di conversione del decreto, votato oggi al Senato con la fiducia.
Tra gli impegni chiesti al Governo dalla XIII Commissione del Senato nella risoluzione sulla Strategia Energetica Nazionale, c'è anche quello ad attuare una riforma della fiscalità ambientale in grado di garantire “incentivi impliciti alle fonti rinnovabili”. Il testo della risoluzione.
Riduzione lineare del numero di crediti nel sistema ETS, assorbimento delle quote eccedenti, inclusione dei trasporti marittimi, creazione di fondi per sostenere le tecnologie pulite: vediamo come e perché il mercato del carbonio ha urgente bisogno di essere rilanciato.
Un’analisi del Consiglio Nazionale Ingegneri ha evidenziato nelle amministrazioni comunali la presenza di barriere organizzativo-culturali che penalizzano soprattutto il lavoro dei professionisti del settore energetico-impiantistico. Ciò si riflette negativamente sulla qualità energetica degli edifici.
Dopo i ribassi record in Messico e Cile, oltre che in Italia e Germania, l’eolico e il fotovoltaico continuano la loro corsa verso prezzi sempre più bassi, grazie alle gare per installare nuova potenza rinnovabile in tutto il mondo. Vediamo quali paesi conviene tenere d’occhio nei prossimi mesi.
Nel DM i criteri indicativi per agevolare la dimostrazione della sussistenza dei requisiti per la qualifica dei residui di produzione come sottoprodotti e non come rifiuti. In allegato al decreto le principali norme che regolano l'utilizzo di biomasse residuali per la produzione di energia.
Spenti i riflettori sul TTIP con gli Usa, l’Europarlamento dice “sì” al trattato commerciale CETA con il Canada. Prevista l’abolizione di moltissime tariffe doganali per facilitare l’import-export. In campo energetico il rischio maggiore è la vendita di greggio da sabbie bituminose.
In questi giorni, sentiti al Senato, hanno detto la loro sulla Strategia Energetica Nazionale varie associazioni e stakeholder come Anev, Federesco, Assoelettrica, Legambiente, Aiget, Energia Concorrente, Snam ed altri ancora. Riportiamo le memorie depositate e qualche highlight dalle audizioni.
A gennaio il prezzo dell'elettricità è arrivato oltre i 72 €/MWh, il 28% in più rispetto a dicembre e il 55% su gennaio dell'anno scorso. Per effetto del freddo e del fermo nucleare francese crollano le importazioni e crescono le vendite nazionali, a beneficio soprattutto delle centrali alimentate a gas.
Ipotizzando un carbon tax a 20 euro per tonnellata di CO2, le entrate per il nostro paese sarebbero dell’ordine di 8 miliardi di €, una cifra che consentirebbe di far fronte agli impegni europei, di tagliare del 10% le bollette elettriche grazie ad un alleggerimento della componente A3 e di ridurre il costo del lavoro. Un articolo di Gianni Silvestrini.
In un recente report Greenpeace ha stilato una classifica delle aziende del settore Information Technology più attente ai consumi di energia e all’utilizzo di fonti rinnovabili. L’associazione ambientalista premia Apple, Google e Facebook. Male invece Netflix, Amaxon e Samsung.
Ieri pomeriggio, nell'ambito del ddl di conversione del decreto Milleproroghe, la I Commissione del Senato ha dato l'ok all'emendamento del Governo che rafforza quanto previsto dal decreto, abrogando la normativa sugli oneri di sistema previgente, in primis le disposizioni del decreto 91/2014.


agenzia di comunicazione roma marketing roma