Skip to Content
Condividi contenuti RSS
| Segui QualEnergia.it su Facebook Twitter LinkedIn

La registrazione del webinar sugli aspetti normativi e tecnici legati al nuovo Documento Tecnico di Riferimento del GSE. Relatori: Avv. Emilio Sani (Studio Macchi di Cellere Gangemi) e Ing. Emiliano Guerrieri (Protos). Durata: 1,35'. Gratuito per abbonati QualEnergia.it PRO.
Le regole transitorie vigenti sugli sbilanciamenti sembrano aver avuto successo nel reprimere i comportamenti opportunistici sul mercato. Si attende ora il nuovo meccanismo, la cui entrata in vigore, prevista per maggio, probabilmente slitterà di mesi mentre imminente è l'apertura del MSD.
Dopo il nulla di fatto al G7 Energia, gli Usa devono decidere se mantenere gli obiettivi salva-clima sottoscritti dalla comunità internazionale o uscire dall’intesa. Più probabile...
Questa mattina assoRinnovabili e Assoelettrica si sono unite dando vita a Elettricità Futura, una nuova associazione di categoria che "punta a un mix tra fonti convenzionali...
La Innovation Division di ZCS si è presentata sul mercato con ZCS Azzurro: l'inverter di ultima generazione che coniuga l’intelligenza informatica e smart “ZCS inside”, alla...
Un webinar dedicato alle soluzioni di finanziamento innovative per il FV come le cooperative e il crowdfunding. Si svolgerà in diretta streaming mercoledì 3 maggio dalle ore 15....
Un webinar dedicato alle soluzioni di finanziamento innovative per il FV come le cooperative e il crowdfunding. Si svolgerà in diretta streaming mercoledì 3 maggio dalle ore 15. Il webinar è realizzato da QualEnergia.it nell'ambito del progetto "PV Financing".
La sospensione del portale è conseguenza delle nuove regole Aeegsi che recepiscono le modifiche introdotte con l'ultimo Milleproroghe su reti private e oneri di sistema. Per le richieste di qualifica presentate nel corso del 2017, il richiedente può rinunciare all’istanza entro il 31 maggio 2017.
Il produttore statunitense di celle e moduli fotovoltaici, fresco di bancarotta, ha chiesto all’agenzia federale per il commercio di varare nuove misure antidumping sui pannelli 'made in China'. Tra qualche mese la risposta. Gli scenari e le possibili conseguenze per il mercato FV globale.
Le semplificazioni previste dal nuovo regolamento sull’autorizzazione paesaggistica, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 68 del 23 marzo 2017, vanno applicate anche ai procedimenti già avviati con altra procedura? La risposta in una circolare del MIBACT.
Le nuove disposizion si applicano anche alle Comunicazioni e alle Pas non ancora efficaci alla data di emanazione delle presenti linee guida. Il documento della Regione.
Il testo in allegato. Si tratta del decreto di attuazione della direttiva 2015/652 che stabilisce i metodi di calcolo e gli obblighi di comunicazione sulla qualità deli carburanti e della 2015/1513 sulla promozione delle rinnovabili.
Il fotovoltaico sarà il segmento con la crescita più rapida, seguito dall’energia eolica, attirando rispettivamente il 37,5% e il 21% degli investimenti globali entro il 2020. La Cina resta leader ma grande crescita anche in India. Le previsioni di Frost & Sullivan nel nuovo report “Global Power Industry Outlook, 2017”.
Ogni giorno, per gli abbonati di QualEnergia.it PRO, progetti europei, finanziamenti locali, regionali e nazionali, bandi per gare d'appalto in tutta Italia per la fornitura di beni e servizi su energia, edilizia ed efficienza energetica, mobilità sostenibile. I bandi del giorno e l'archivio di quelli in scadenza.
Montare un sistema di tracking su un impianto fotovoltaico in conto energia si può fare senza perdere gli incentivi e in certi casi può essere molto conveniente. Con l'aiuto di alcuni esperti vediamo quando si può considerare l'intervento, quanto costa e quanto può fare guadagnare.
Nonostante le anticipazioni del viceministro all'economia Enrico Morando, nessun provvedimento per favorire il coinvolgimento dei finanziatori. Non si tratta di un problema di carenza di risorse, ma di consapevolezza da parte del governo. Gli operatori auspicano una correzione in fase di conversione.
Nel mirino la nuova Legge Regionale Campania n. 10 del 31 marzo 2017, che limita la durata dell'autorizzazione unica. Gli operatori, rappresentati da Anev, annunciano nuove battaglie legali “per bloccare il percorso di penalizzazione dell'eolico iniziato con la L.R. n. 6 del 5 aprile 2016.”
I ricercatori hanno sviluppato un dispositivo a elevate prestazioni, più leggero e con una densità di potenza maggiore rispetto ai prodotti in commercio, grazie anche all’impiego di semiconduttori al carburo di silicio (SiC). L’inverter così concepito è in grado di raffreddarsi in modo ottimale.
Si tratta di un disegno di legge che potrebbe anche anticipare al 2025 l’attuale obiettivo del 50% di rinnovabili sui consumi elettrici nello Stato dell’ovest, che oggi ha una produzione elettrica coperta con il solare pari al 13%, un record mondiale. Ma come raggiungere questo ambizioso obiettivo?
Il Ministero dell'Economia e delle Finanze ha pubblicato sul suo sito l’aggiornamento dei coefficienti IMU e TASI per l'anno 2017, per i fabbricati appartenenti al gruppo catastale D.
Sette azioni in tutto: quattro si riferiscono alle priorità in materia di trasporti "autostrade del mare", "porti marittimi" e "trasporto multimodale" con particolare attenzione al settore del gas; due rientrano nel settore dell’energia elettrica e una è relativa alle smart grid.
Come mai nonostante l’entrata in funzione del nuovo elettrodotto Sorgente-Rizziconi l’elettricità siciliana continua a costare di più di quella italiana e anche di quella della zona Centro-Sud? Nonostante una sensibile riduzione, il divario è tornato a crescere da gennaio ed è schizzato in alto da fine marzo.
Un appuntamento a Roma, al Senato, ha fatto il punto sulla petizione "Scambiare o vendere energie rinnovabili sia libero per tutti". Al 2050 circa 26 milioni di italiani potrebbero, se solo gli sarà permesso, produrre e vendere energia rinnovabile. Essere prosumer o meri consumatori?
Riprendiamo l’ultimo rapporto sulla transizione energetica globale del World Energy Council per approfondire il caso italiano, anche alla luce dell'attuale dibattito sulla SEN. Vediamo quali sono i maggiori problemi sollevati e le priorità d’azione per il nostro Paese.
A fine 2015 erano circa 700mila gli impianti della generazione distribuita. Prosegue l'evoluzione del sistema elettrico nazionale, da pochi impianti di taglia più elevata a numerosi impianti di dimensione ridotta che sfruttano le rinnovabili diffuse e cogenerazione. Il nuovo "Monitoraggio dello sviluppo degli impianti di generazione distribuita".
Nella nuova deliberazione, i costi di riferimento indicativi per i fornitori del servizio di suddivisione delle spese per riscaldamento, raffrescamento e acqua igienico sanitaria tra le unità immobiliari nei condomini e negli edifici polifunzionali.
Da oggi, 26 aprile 2017, le aziende del Sud possono richiedere i contributi del bando previsto dal DM 7 dicembre 2016 che promuove, con uno stanziamento di 100 milioni di euro, l’efficientamento energetico delle imprese in Basilicata, Campania, Calabria, Puglia e Sicilia.
Dal Gestore Servizi Energetici alcuni chiarimenti sulla presentazione dei progetti e un nuovo documento che sintetizza gli aggiornamenti più rilevanti introdotti dal nuovo decreto sui Titoli di efficienza energetica, il DM 11 gennaio 2017, pubblicato in Gazzetta Ufficiale lo scorso 3 aprile.
Sull'efficienza energetica abbiamo fatto meno di quel che sembrerebbe dai dati ufficiali. Lo mostra una nuova analisi di Alessandro Zini e Francesco Gracceva di ENEA che prova a stimare quanta parte del calo della domanda energetica italiana è dovuta a fattori strutturali e quanta a fattori congiunturali, crisi in primis.
A valle dell'articolo 6, comma 9, del decreto-legge 244/16 “Milleproroghe”, intevenuto su reti private e pagamento degli oneri di sistema, l'Autorità ha aggiornato il Testo Integrato Sistemi Semplici di Produzione e Consumo. La qualifica SEU non serve più. Nuove regole anche su utenti “nascosti”.
Dal “patriottismo economico” del Front National alla visione più europeista del movimento En Marche!, le posizioni su energia e ambiente dei due candidati al ballottaggio delle presidenziali francesi In gioco la credibilità degli accordi di Parigi e il rafforzamento delle misure pro-rinnovabili.
Mentre viene rinviata a data da destinarsi la presentazione della Strategia energetica nazionale, prevista per il 27 aprile, il Coordinamento FREE ha presentato in audizione presso il MiSE alcune proposte sul documento programmatico. Serve un processo di consultazione più approfondito e poi una cabina di regia.
Il Consiglio Nazionale della Green Economy presentarà ad Ecomondo la proposta di un "Manifesto per la Città futura", linee guida da seguire per riconvertire alla sostenibilità i nostri centri urbani. L'ambizioso e complesso obiettivo di far passare tutte le decisioni attraverso interventi low carbon.
Il bando è dedicato a progetti dimostrativi che avvicinino alla distribuzione commerciale le soluzioni innovative nel settore della geotermia.
Un'analisi del primo rapporto Nazionale sulla sharing mobility in Italia: car sharing, bike sharing, car pooling. Un documento che fornisce uno quadro aggiornato sulla mobilità condivisa nel nostro paese, sulle buone pratiche, indaga sul profilo degli utenti e pone delle domande per il futuro. Un articolo di Anna Donati.
I ricercatori di tre importanti istituti internazionali hanno pubblicato un documento che pone l’obiettivo di 5-10 TW di potenza totale nel solare FV al 2030. Traguardo definito realistico a patto di continuare a ridurre i costi della tecnologia e sviluppare reti intelligenti con sistemi di accumulo.