Rinnovabili

Mentre il dm Aree idonee ha quasi raggiunto i due anni di ritardo, il governo ha promesso di individuare le zone di accelerazione entro fine 2024. Le due mappature potrebbero arrivare in simultanea, creando nuova incertezza, spiega l'analisi degli avvocati Francesca Isgrò, Tommaso Tomaiuolo e Lorenzo Piscitelli dello studio PwC Tls.

Un “supercomputer” per ottimizzare le rinnovabili

Comunità energetiche. Quante difficoltà per farle nei piccoli Comuni!

×