Skip to Content
Condividi contenuti RSS
| Segui QualEnergia.it su Facebook Twitter LinkedIn

Obiettivi, strumenti legislativi e policy sono inadeguati alla decarbonizzazione del sistema energetico nell'UE. Un rapporto di WindEurope chiede un target 2030 delle rinnovabili al 30%, di rivedere la struttura del mercato elettrico, favorire l’innovazione tecnologica e spingere per l’elettrificazione di alcuni settori.
In discussione in aula tornano gli emendamenti per permettere gli SDC ed evitare uno spostamento degli oneri in bolletta che taglierebbe le gambe a fotovoltaico e risparmio elettrico. Modifiche chieste a gran voce da associazioni ambientaliste, dei consumatori e del FV.
Con il recupero di una piccola centrale idroelettrica nel veronese, una cooperativa cerca nuovi soci-investitori, promuovendo un modello di azionariato diffuso. L’impianto...
L’illuminazione a LED può rientrare in tre tipologie di agevolazione, sempre come parte di una spesa complessiva più ampia e di lavori più estesi di ristrutturazione. L'...
Il danno da mancata aggiudicazione illegittima, in assenza di allegazione probatoria, deve essere liquidato all'impresa danneggiata nella misura del 5% dell'offerta. Lo...
In G.U. il decreto con i criteri e le modalità di assegnazione delle risorse a disposizione delle PMI del Mezzogiorno per l’acquisto di beni strumentali. Tra gli ambiti...
In G.U. il decreto con i criteri e le modalità di assegnazione delle risorse a disposizione delle PMI del Mezzogiorno per l’acquisto di beni strumentali. Tra gli ambiti applicativi l'efficientamento della produzione industriale, monitoraggio ambientale e tecnologie per lo smart building.
Ogni giorno, per gli abbonati a QualEnergia.it PRO, pubblichiamo progetti europei, programmi di finanziamento regionali, locali e nazionali, bandi per gare d'appalto in tutta Italia per la fornitura di beni e servizi su energia, edilizia ed efficienza energetica, mobilità sostenibile ed altro ancora. I bandi del giorno e l'archivio.
Modelli superati di business, politiche e risorse limitate, schemi di finanziamento non adeguati, ma un enorme potenziale. Questo è il mercato presentato nel rapporto annuale CESEF 2016 dal titolo “Innovare il mercato dell’efficienza energetica. Public policy, strategie e Internet of Things” che verrà illustrato a Milano il 4 ottobre.
La chiusura dei termini per iscriversi ai registri previsti dal decreto 23 giugno 2016 si avvicina, e anche quella per le aste non è lontana. Su eventuali meccanismi incentivanti futuri si sa poco o nulla. Come sta vivendo il settore questo momento? Ne parliamo con gli analisti di eLeMeNS.
La previsione si fonda su uno studio di CE Delft. Circa 264 milioni di persone potrebbero trasformarsi in consumatori attivi di elettricità in tutta Europa, Italia inclusa, grazie alla generazione distribuita da rinnovabili e all’energy storage. Restano però da eliminare moltissime barriere tecniche e burocratiche.
l calendario settimanale dei lavori parlamentari che riguardano energia, rinnovabili, efficienza energetica, edilizia, mobilità sostenibile e tutte le tematiche che interessano gli abbonati a QualEnergia.it PRO.
Il potenziale africano nelle fonti rinnovabili in generale, e nel fotovoltaico in particolare, è vastissimo ma sottoutilizzato, evidenzia uno studio IRENA. Con sistemi solari domestici e micro-reti si possono elettrificare intere comunità. Anche i costi dei grandi impianti sono in discesa.
Ricercatori dell’Università di Wisconsin-Madison hanno sviluppato un sistema totalmente integrato di celle solari e accumulo con elettroliti liquidi. Obiettivo: stoccare direttamente l’intera produzione fotovoltaica e utilizzare l’elettricità esattamente quando serve.
Il Progetto è finalizzato a ridurre i consumi di energia primaria negli edifici pubblici, tra cui istituti scolastici regionali e comunali particolarmente energivori situati nel territorio regionale e i fondi sono a valere sul Fondo europeo di sviluppo regionale 2014-2020.
È al via la stagione in cui si pensa al riscaldamento delle nostre abitazioni. Molti vorrebbero optare per la legna o il pellet come combustibile, utilizzando stufe, caminetti o caldaie. Ecco alcuni consigli per i consumatori, in particolare su dimensionamento e installazione.
Nei primi otto mesi il fotovoltaico arriva quasi a 250 MW connessi con una crescita del 34% rispetto allo stesso periodo 2015. Nel complesso le nuove installazioni annuali di eolico, fotovoltaico e idroelettrico aumentano del 6%. Dall’elaborazione dei dati Guadì a cura di Anie Rinnovabili.
Con la firma del decreto via libera ai finanziamenti per gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici della Pubblica Amministrazione centrale. Lo stanziamento previsto per il periodo 2014-2020 è di 355 milioni di €, 70 nel biennio 2014-2015 per progetti già presentati.
Il riconoscimento di un'aliquota indifferenziata del 9% per gli impianti fotovoltaici "comporterebbe effetti negativi di gettito". Il ministero, rispondendo a un'interrogazione parlamentare, chiude alla possibilità di avere un'aliquota di ammortamento unica per gli impianti eolici e fotovoltaici.
Qual è la situazione della certificazione energetica degli edifici, la cosiddetta APE, obbligatoria in tutte le compravendite e gli affitti? Per molti aspetti desolante. È considerata da molti una fastidiosa e incomprensibile routine. E gli scarsi controlli hanno fatto proliferare i certificatori online a prezzi stracciati.
A quanto apprende QualEnergia.it sembra impossibile che il Gestore dei Servizi Energetici riesca ad emanare le nuove regole nei tempi previsti dal decreto 23 giugno 2016, cioè entro il 28 settembre. Nel frattempo, e fino al 6 ottobre, è possibile mandare al GSE proposte e osservazioni.
Il progetto europeo PMI Energy CheckUP mette a disposizione delle piccole e medie imprese un software gratuito per l'analisi dei propri consumi energetici, che effettua anche una prima valutazione sulle misure che potrebbero essere applicate per il risparmio energetico. Un video spiega come funziona.
Dal Consiglio dei regolatori energetici un nuovo position paper che detta ai decisori politici una serie di principi da considerare per ridefinire le regole dei mercati elettrici integrando i prosumer. Si parla di autoconsumo, costi di rete, oneri di sistema e scambio sul posto. Il documento e una sintesi.
Negli Stati Uniti il Massachusetts pensa a un obiettivo statale per la capacità di accumulo del sistema elettrico. Potrebbero essere 600 MW nel 2025, ma forse anche di più, con benefici netti per gli utenti pari almeno a 800 milioni di dollari, grazie alla riduzione dei costi di sistema.
Il Governo vuole rilanciare gli investimenti in ricerca e sviluppo con un nuovo piano 2017-2020 destinato alle tecnologie più innovative. Previste diverse agevolazioni fiscali, tra cui un iperammortamento dei beni strumentali con aliquota al 250% e crediti d’imposta maggiorati.
ll Trade in Services Agreement, il controverso accordo tra l'Unione Europea e 22 nazioni per liberalizzare il settore dei servizi, potrebbe dare il potere alle multinazionali di ostacolare la promozione dell'energia pulita. Lo denunciano chi ha visto le bozze del testo, per ora ancora riservate.
Con la loro elevata efficienza, il comfort visivo e i prezzi in continuo calo, i LED sono ad oggi la migliore tecnologia in commercio per il risparmio energetico nell’illuminazione pubblica e privata. Con l'ingegner Forcolini del PoliMI analizziamo stato dell'arte e prospettive di mercato.
Il disegno di legge vuole regolare la cessione dei crediti di imposta mediante contratto di sconto con un intermediario finanziario. Al momento è in commissione Finanze del Senato. Il testo in allegato.
Nel 2017 va rivista e aggiornata la Strategia Energetica Nazionale e quella sulle rinnovabili. Quasi pronta una misura per allegerire le bollette degli energivori. Favorevoli alla riforma dei sistemi di remunerazione della capacità di produzione elettrica. Il ministro a tutto campo sul mercato dell'energia.
Raccomandazioni e misure con cui favorire il pieno sviluppo delle fonti pulite nel nuovo studio del World Energy Council, dai servizi di regolazione rapida di frequenza ai sistemi di storage, passando per tante altre possibili soluzioni. Indispensabile ridisegnare le regole di mercato.
L'anticipazione dalla viceministra con delega all'Energia, Teresa Bellanova, che ha incontrato alcune associazioni di settore. Sul tavolo, oltre al tema delle nuove linee guida, anche il problema dei controversi controlli del GSE. Un resoconto della riunione.
Enel decide di chiudere 23 centrali e di riconsegnarle al territorio: un'occasione per recuperare aree progettandone nuovi usi. I motivi di Enel, la mappa degli impianti e le critiche dei sindacati analizzate in un documento curato da Mario Agostinelli e Roberto Meregalli di “Energia Felice”. Qui una sintesi dei contenuti
La valutazione dell'artato frazionamento degli impianti a fonti rinnovabili, incluso il fotovoltaico, che il DM 23 giugno affida al GSE, va a ledere i principi di certezza del diritto e del rispetto del legittimo affidamento. Vediamo perché e quali sono le possibili conseguenze. Controlli e relative sanzioni del GSE sono già oggetto di impugnazione davanti al TAR.
Molte società elettriche non hanno ancora fatto i conti con lo sviluppo della generazione distribuita. Uno studio del Berkeley Lab esamina diversi casi negli Usa: l’obiettivo è prevedere quanti nuovi impianti fotovoltaici nasceranno e dove, cercando così di sfruttarli attivamente nelle smart grid.
In un'asta a Dubai una nuova incredibile offerta: un grande parco fotovoltaico fornirà energia a 2,4 cent$ a kWh. Solo per fare un confronto, l'elettricità della futura centrale nucleare di Hinkley Point, nel Regno Unito, sarà pagata circa 13 centesimi di $ per kWh.
Lungo tutta la filiera FV si assiste a un eccesso di offerta sulla domanda. Nel 2017 sarà tra il 18 e il 35%. Resteranno bassi i prezzi spot di silicio, wafer, celle e moduli. E la crescita della domanda globale per la prima volta potrebbe registrare uno stallo. Alcune stime di EnergyTrends.


agenzia di comunicazione roma marketing roma