Skip to Content
Condividi contenuti RSS
| Segui QualEnergia.it su Facebook Twitter LinkedIn

La Commissione europea, nel proporre l’obiettivo del 30% al 2030, ha sbagliato a valutare il rapporto costi-benefici degli investimenti in tecnologie più efficienti. Vediamo come e perché secondo un documento dell’European Council for an Energy Efficient Economy.
Greenpeace all’assemblea degli azionisti, a modo suo, ha richiamato l’attenzione sul fatto che la compagnia offre copertura assicurativa ad impianti e miniere di carbone, soprattutto polacchi, e finanzia impianti inquinanti. Il disinvestimento dalle fossili di Generali è ancora scarso. La replica dell'azienda.
Gli Stati membri dovranno elaborare delle strategie nazionali per tagliare i consumi energetici degli edifici, con tappe intermedie al 2030 e 2040 per arrivare a un parco...
Un compressore di tipo ON/OFF o dotato di inverter può rientrare tra i beni per i quali si può chiedere l’iper-ammortamento? Nell'ambito della nostra rubrica “Chiedilo a...
Numeri e tendenze nelle statistiche appena pubblicate da WindEurope sul mercato eolico continentale. Oltre 51 miliardi investiti nel 2017, di cui 22 per sviluppare nuovi impianti...
Le irregolarità e le violazioni sugli impianti fotovoltaici incentivati con il conto energia sono in aumento. E il Gse sta accelerando sulla chiusura delle verifiche. Per evitare...
Dati e tendenze sull’andamento globale di questa fonte fossile. Si riduce il numero di centrali costruite e molti progetti sono fermi, però la potenza complessivamente installata nel carbone continua a salire leggermente. Intorno al 2022 la capacità dismessa supererà quella dei nuovi impianti entrati in funzione.
In uscita la prossima settimana il decreto sulla Carta Nazionale delle Aree Potenzialmente Idonee a ospitare il deposito nazionale delle scorie nucleari. Una pesante eredità per il prossimo esecutivo che sta già sollevando dure critiche.
Con il fotovoltaico, la convenienza economica impone di aumentare l’autoconsumo. Tra le soluzioni c’è l’accumulo, ma la natura discontinua dei carichi elettrici e la stagionalità della fonte non ne giustifica sempre l'utilizzo. C’è poi la possibilità di controllare i carichi elettrici.
Il nuovo super-rapporto della IEA sulle tendenze dell’energia a livello globale evidenzia il boom delle tecnologie pulite, a fronte però di una domanda di combustibili fossili sempre elevata. I principali dati in sintesi per capire l’evoluzione attuale e futura del mix mondiale delle diverse fonti.
In due video Leonardo Botti, responsabile Global Product Management ABB PG Solar, e Giovanbattista Napolitano, Product Manager ABB PG Solar, presentano due inverter FV ideati per il mercato residenziale, nel caso del REACT 2, e commercial and industrial nel caso del PVS-100/120.
Parigi si batterà affinché si introduca un minimo europeo per il prezzo dei permessi a emettere, da abbinare a una tassa sulle importazioni dai Paesi che non aderiscono all'accordo di Parigi. “E' l'unica strada”, ha spiegato il presidente francese Emmanuel Macron.
Assofloro Lombardia ha pubblicato un documento in cui riepiloga i principali elementi dell'agevolazione, proponendo la sua interpretazione su alcuni dubbi su cui chiede chiarimenti alle Entrate.
Una parte della ricerca scientifica continua a puntare sull’idea di produrre energia potenzialmente illimitata con il plasma in futuri reattori, di cui però, al momento, non s’intravede alcuna prospettiva concreta. Spieghiamo in sintesi cos’è questa tecnologia sperimentale e quali sono i suoi principali punti critici.
Nel 2017 Enel ha conseguito un utile netto di 3,779 miliardi di euro, dato in aumento del 47% rispetto ai 2,570 mld del 2016. Vediamo i fattori principali che hanno influenzato questa crescita e alleghiamo la nota completa con grafici e dati integrali.
I soggetti sottoposti all’obbligo di immissione in consumo di biocarburanti che intendano rispettare il loro obbligo autonomamente con biometano avanzato, devono comunicare al GSE, entro il 18 aprile 2018, la scelta di non aderire al meccanismo. Il modulo e il chiarimento del Gestore.
Pianificare nuove strategie più “verdi” sul lungo termine è la soluzione che alcune compagnie energetiche stanno adottando, anche se restano molte contraddizioni sul loro impegno per salvare il clima. Le considerazioni che scaturiscono da un nuovo rapporto di E3G sui futuri piani industriali delle società petrolifere.
Nel Piano strategico 2018-2022, la società che gestisce la rete elettrica nazionale punta circa 2,8 mld € in investimenti dedicati all'integrazione delle rinnovabili e alla digitalizzazione dell'infrastruttura. Obiettivi: risolvere le congestioni, migliorare la qualità del servizio e l’aspetto ambientale e visivo.
L'accordo è stato firmato tra Audax e Cox Energy per impianti in Spagna e Portogallo, ma dovrebbe essere la prima fase di un piano che coinvolgerà Italia, Portogallo, Francia, Germania e Olanda. Gli impianti saranno realizzati tra quest'anno e il 2020.
Accesso diretto, registri riservati al solo eolico, tariffe ribassate per le macchine rigenerate: l'associazione del minieolico scrive a Calenda per chiedere modifiche al provvedimento Fer 1 in concertazione, “non idoneo a garantire la sopravvivenza” degli impianti più piccoli.
Per tutto il 2018 è stata estesa la possibilità per professionisti, enti commerciali e imprese di aumentare il costo fiscalmente riconosciuto per l'acquisto di nuovi beni strumentali. MC Energy si offre per curare la pratica di accesso all'agevolazione fiscale per conto del cliente.
Ondate di calore, siccità, cambiamenti climatici con precipitazioni sempre più scarse e variabili in molte zone del pianeta: diversi studi e documenti spiegano perché le risorse idriche sotto stress possono compromettere la “tenuta” del sistema elettrico in tanti paesi, Italia compresa.
Il Presidente del Consiglio uscente Paolo Gentiloni ha firmato il decreto, non ancora in vigore, sul dibattito pubblico. Accogliendo le richieste di modifica della Commissione Ambiente della Camera si inseriscono le infrastrutture energetiche tra le opere soggette alla procedura.
Ieri la Conferenza Unificata ha raggiunto l'intesa sullo schema di decreto che definisce le linee guida per la semplificazione delle procedure autorizzative per l’installazione di impianti per l’efficienza energetica e per lo sfruttamento delle fonti rinnovabili. Il documento.
Via alle domande di accesso al bando del Friuli che finanzia con 16 milioni di euro la realizzazione di progetti di investimento finalizzati a ridurre i consumi energetici negli edifici scolastici pubblici.
Enerray ha sviluppato un sistema proprietario di gestione dei guasti, chiamato “Trouble Ticketing”, che garantisce la gestione istantanea degli allarmi rilevati, attraverso una comunicazione real time tra i vari soggetti coinvolti. Vediamo di cosa si tratta.
Decreto Tee già passato per il Minambiente, in Stato-Regioni ad aprile. Questa mattina alla presentazione del rapporto annuale del Gse il ministro delle Sviluppo Economico, Carlo Calenda, e la direttrice generale Sara Romano hanno parlato dei vari dossier aperti per le rinnovabili e l'energia in generale.
La domanda di elettricità da rinnovabili con GO in Europa nel 2017 è aumentata del 28,3%. La forte richiesta da parte di imprese e famiglie fa prevedere prezzi in rialzo. Il mercato dell'elettricità pulita certificata GO è di circa 450 milioni di euro, quasi tre volte quello del 2016.
Nel 2017 solo per il settore elettrico la spesa per gli incentivi è diminuita di quasi due miliardi, arrivando a 12,5 miliardi. Nei prossimi anni l'onere scenderà fino a 500 milioni nel 2030. Oggi le rinnovabili coprono il 18% di tutta l'energia consumata. Il nuovo rapporto annuale del Gse.
Tra pochi anni sarà più conveniente accumulare energia nei mega dispositivi al litio piuttosto che affidarsi alla generazione di riserva alimentata a gas. Dati e tendenze negli Stati Uniti, guardando all’evoluzione del caso-studio della California. E la crescita del fotovoltaico favorirà il mercato dello storage.
Un emendamento dell'Europarlamento alla direttiva sul mercato elettrico sancisce il diritto per le future comunità dall'energia pulita di fare autoconsumo anche da impianti di produzione lontani dalle utenze. Se dovesse restare nel testo che uscirà dal "trilogo" potrebbe dare una grande spinta alle fonti rinnovabili.
Nelle compravendite immobiliari l’efficienza energetica non è ancora un elemento decisivo nelle scelte, anche se sta conquistando spazi rispetto al passato. Alcuni dati nel rapporto ENEA, FIAIP e I-Com.
Le ragioni per cui il TAR Napoli ha imposto alla Regione Campania di fornire chiarimenti sulle recenti disposizioni in materia di eolico che individuano con criteri generici le aree non idonee, i Comuni saturi e impongono limiti e divieti al repowering dell'esistente. Un commento dell'Avv. Massimo Ragazzo.
Quanto costa e quanto consuma un piano cottura a induzione? Fa risparmiare rispetto ai fornelli a gas? Quali pentole vanno utilizzate? Quali vantaggi dà in cucina? Una breve panoramica su questa tecnologia, fondamentale per chi vuole staccarsi dal gas e avere una casa al 100% elettrica.
Le possibili applicazioni dei sistemi informatici a “catena di blocchi” sono sempre più numerose, dagli scambi di elettricità e gas su piattaforme digitali aperte, sicure e condivise, alla gestione delle vetture elettriche e dei sistemi di accumulo energetico. Ne parliamo con l’analista di GTM Research, Colleen Metelitsa.
Ricercatori giapponesi illustrano un metodo produttivo di silicio monocristallino purissimo con uno strato di 10 micrometri, un dodicesimo delle attuali celle FV. Risparmio di materiali ed energia, costi più che dimezzati, velocità di realizzazione. Ma il procedimento va industrializzato.