Consumi di gas in Italia: a fine terzo trimestre 2020 scendono del 8,4%

CATEGORIE:

Ancora in calo i consumi di gas nel periodo gennaio-settembre rispetto al 2019. Tra le fonti di import crescono solo quelle dai terminal GNL.

ADV
image_pdfimage_print

Anche nel terzo trimestre 2020 il segno dei consumi di gas in Italia è “meno”.

Il recupero rispetto ai primi sei mesi, segnati dall’emergenza Covid, è comunque modesto (vedi Crollano dell’11% i consumi di gas in Italia nel primo semestre 2020) tanto che a fine settembre i dati del MiSE certificano che la domanda di gas naturale nel paese è a -8,4% rispetto allo stesso periodo del 2019, per circa 4,5 mld di m3 in meno, anno che aveva però registrato una leggera crescita dei consumi sul 2018 (+2,3%).

Il trend negativo nei primi nove mesi del 2020, nonostante un piccolo incremento nel mese di settembre (+1,2%), è legato soprattutto ad una minore domanda del settore termoelettrico e del settore dell’industria; in rialzo i consumi residenziali.

Nella tabella (fonte: MiSE-DGSAIE), il consumo di settembre 2020 e del periodo gennaio-settembre 2020 confrontato con il 2019.

Una prima stima per il mese di ottobre indica un incremento dei consumi mensili di gas del 5-6% sull’ottobre 2019, soprattutto per una leggera ripresa della domanda industriale. Sempre in aumento la richiesta dal residenziale e ancora in calo quella dal termoelettrico.

Le fonti dell’import di gas naturale

Tornando ai dati dei primi tre trimestri 2020 , vediamo che le importazioni di gas naturale nel periodo gennaio-settembre 2020 diminuiscono dell’8,6% sullo stesso periodo 2019: calano tutte le fonti di import, tranne quelle dai terminal GNL.

In discesa del 7,8% l’import dalla Russia, paese da cui è arrivato finora il 42,4% del gas estero.

In calo dell’11,3% l’import dall’Algeria, anche se con un recupero rispetto al primo semestre. Sempre al secondo posto come punto di importazione è il Nord Europa, ma anche qui c’è un calo per il periodo considerato (-6,1%).

Dalla Libia l’importazione è in costante calo e il dato annuale finora pari a -20% sull’identico periodo 2019.

Nel complesso il gas importato dai terminal GNL aumenta di circa il 7% in questi primi nove mesi e al momento rappresenta circa il 20% del gas naturale importato in Italia.

La produzione nazionale scende a -18,9% sul 2019, con 700 milioni di m3 in meno sul 2019. Oggi rappresenterebbe il 6% della domanda nazionale.

ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti