L’idea di passare dal gas naturale all’idrogeno sta prendendo piede non solo in Europa – dove ricordiamo che la Commissione Ue ha varato una strategia per l’idrogeno e si stanno mobilitando i primi investimenti nel settore – ma anche negli Stati Uniti.

Ad Hannibal, in Ohio, si sta costruendo un mega-terminal energetico e industriale che comprende una centrale a ciclo combinato a gas da 485 MW che sarà progressivamente convertita a idrogeno.

Difatti, si legge in una nota diffusa dal Long Ridge Energy Terminal, nella centrale (nella foto – titolo, immagine  tratta dal sito del progetto) sarà installata una turbina GE 7HA.02 che inizialmente utilizzerà una miscela di gas naturale con idrogeno al 15-20% del volume complessivo, con la possibilità di arrivare al 100% di idrogeno nei prossimi dieci anni.

L’entrata in funzione dell’impianto è prevista per novembre 2021.

Per i test iniziali, Long Ridge userà l’idrogeno generato come sottoprodotto dai processi industriali nei vicini stabilimenti. In un secondo momento, sarà impiegato idrogeno “verde” tramite elettrolizzatori, con la possibilità di sfruttare giacimenti sotterranei di sale per stoccare grandi quantità di questo vettore energetico.

La centrale sarà così in grado di soddisfare le diverse esigenze della rete elettrica: la produzione energetica continua “di base” e la copertura dei picchi di domanda con elevata flessibilità operativa.