Con l’attuale quadro normativo non è possibile raggiungere gli obiettivi di sviluppo delle fonti rinnovabili e garantire la sicurezza degli approvvigionamenti energetici, bilanciata con una equa tutela dei consumatori e delle piccole imprese. Questo in sintesi il contenuto di una lettera scritta da Italia Solare e indirizzata al ministro dello Sviluppo economico, Carlo Calenda, nella […]

Questo contenuto è riservato agli Abbonati QualEnergia.it PRO.
Accedi ora per vedere il contenuto oppure prova gratis il servizio per 10 giorni o abbonati subito.