La Cop23 (Conference of the Parties) inaugurata ieri a Bonn si annuncia combattuta e complicata, proprio come tutte le conferenze ONU sul clima che hanno preceduto l’appuntamento tedesco, la cui presidenza però è stata affidata alle Fiji, uno dei piccoli stati insulari maggiormente minacciati dagli eventi naturali “estremi” come i cicloni e dal probabile futuro […]

Questo contenuto è riservato agli Abbonati QualEnergia.it PRO.
Accedi ora per vedere il contenuto oppure prova gratis il servizio per 10 giorni o abbonati subito.