Requisiti minimi efficienza energetica e verifica muffe, un chiarimento da ANIT

PRO

Per la valutazione della condensazione interstiziale è possibile usare il metodo di calcolo di migrazione del vapore in regime variabile descritto dalla norma UNI EN 15026? La risposta in un approfondimento dell'Associazione nazionale per l'isolamento termico e acustico.

ADV
image_pdfimage_print

ll DM 26/6/15 che definisce i requisiti minimi per l’efficienza energetica degli edifici in vigore dal 1 ottobre 2015 (vedi QualEnergia.it, Efficienza energetica in edilizia, il punto sugli aggiornamenti della normativa), stabilisce che “nel caso di intervento che riguardi le strutture opache delimitanti il volume climatizzato verso l’esterno, si procede in conformità alla normativa tecnica […]

Questo contenuto è riservato agli Abbonati QualEnergia.it PRO
Sei abbonato PRO? Accedi con le tue credenziali.
Non sei abbonato PRO? Scopri i servizi dell’abbonamento annuale: provalo gratis per 10 giorni o abbonati subito.
ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti