Nel team FuturaSun entra Gianluca Coletti, nuovo Chief Technology Officer

CATEGORIE:

Con più di 20 anni di esperienza accademica e industriale in ricerca e sviluppo nel fotovoltaico, Coletti è considerato dall'azienda veneta uno dei massimi esperti nel campo delle architetture innovative per celle e moduli.

ADV
image_pdfimage_print

In un momento storico in cui la transizione energetica è una delle principali partite in gioco a livello internazionale, l’innovazione tecnologica potrebbe essere il vero fattore trainante del cambiamento.

Per questo, FuturaSun, azienda veneta che opera nel settore del fotovoltaico, con stabilimenti produttivi anche in Asia, ha deciso di accogliere nel suo team, dal prossimo 16 ottobre, Gianluca Coletti (nella foto), che assumerà il ruolo di Chief Technology Officer (CTO) del gruppo.

Con più di 20 anni di esperienza accademica e industriale in ricerca e sviluppo (R&S) sull’energia fotovoltaica, Coletti è considerato uno dei massimi esperti nel campo delle architetture innovative per celle solari e moduli al silicio.

Si è distinto all’interno dell’industria solare come professionista nella gestione di grandi progetti di R&S con applicazioni industriali, nel tradurre i risultati dei suoi studi in soluzioni reali e nell’affrontare le sfide industriali con chiari programmi di ricerca.

È conosciuto nel settore per la sua ricerca sulle celle e i moduli Tandem, che si estende dalla ricerca fondamentale fino all’applicazione.

Ha svolto numerosi progetti di ricerca a livello globale in collaborazione con aziende leader del fotovoltaico, istituti di ricerca e agenzie governative. Il suo studio pionieristico sui difetti del silicio e il loro effetto sulle prestazioni delle celle solari è di riferimento per l’industria.

Gianluca Coletti ha iniziato la sua carriera nel fotovoltaico presso Eurosolare SpA, parte di Eni Group S.p.A in Italia, per poi trasferirsi nel Paesi Bassi nel 2004 per continuare la sua ricerca come senior scientist presso ECN (Energy research Centre of the Netherlands).

Dal 2018 è senior scientist e responsabile del programma di ricerca sulla tecnologia Tandem e le sue applicazioni presso il TNO (Netherlands Organisation for Applied Scientific Research) – Partner di Solliance anche nei Paesi Bassi e dove, dal 2020, è anche senior business developer per tecnologie Tandem e celle e moduli al silicio. Coletti è inoltre Professore Aggiunto all’università New South Wales di Syndey Australia.

Il suo curriculum di studi assomma la laurea magistrale in Fisica alla Università “La Sapienza” di Roma, il dottorato di ricerca (PhD) all’Università di Utrecht, e un Executive Master in Technology and Innovation Management alla Bologna Business School.

FuturaSun nel fotovoltaico

La sfida con i maggiori competitor mondiali del fotovoltaico, secondo FuturaSun, si giocherà sempre più su due fronti: la capacità produttiva, adeguata alle crescenti richieste del mercato, e la ricerca scientifica sui materiali, per l’aumento dei rendimenti e l’estensione della durata di vita dei moduli.

FuturaSun sta raggiungendo la capacità produttiva di 3 GW in Cina, mentre in Italia sta completando il progetto della Gigafactory per contribuire alla creazione della filiera europea (QualEnergia.it, FuturaSun annuncia una fabbrica di moduli FV da 2 GW/anno in Veneto).

Nell’ottica della verticalizzazione, in Cina ha appena posato la “prima pietra” dell’avveniristico polo industriale che a regime produrrà 10 GW di celle (QualEnergia.it, FuturaSun annuncia una fabbrica di celle FV da 10 GW in Cina).

Nel campo della R&S prosegue lo sviluppo di soluzioni ad alto rendimento, con risultati d’eccellenza sia nella tecnologia a contatti sul retro di tipo IBC sia in quella N-Type basata sui contatti passivanti. La recente acquisizione della start-up romana Solertix ha aperto inoltre alla ricerca d’avanguardia sulla tecnologia delle Perovskite Solar Cells e del loro upscaling per applicazioni industriali.

Gianluca Coletti, da sempre “ponte” tra ricerca e industria, avrà quindi un ruolo determinante per l’affermazione dell’azienda tra i protagonisti del fotovoltaico.

“Mai come ora dobbiamo accelerare la transizione energetica – dice Coletti  – e il mio obiettivo personale è sempre stato quello di guidare la ricerca dai concetti innovativi fino al processo tecnologico, dalla ricerca accademica fino all’industrializzazione. Quale occasione migliore, dopo oltre 20 anni di ricerca, per partecipare effettivamente in prima persona alla realizzazione industriale di questo progresso tecnologico […]”.

ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti