Scrivi

Emergenza Covid-19 ed energia pulita: l’opinione di Michele Mencarelli di MC Energy

Rubrica "Emergenza coronavirus ed energia pulita: diamo voce agli operatori": l’opinione di Michele Mencarelli, CEO di MC Energy. "Modificare, rimodellare e ottimizzare le strategie commerciali perché cambieranno le necessità dei clienti".

ADV
image_pdfimage_print

In questa Rubrica di QualEnergia.it pubblichiamo esperienze, richieste e visioni degli operatori delle fonti rinnovabili e dell’efficienza energetica in questa fase di emergenza per il coronavirus: le difficoltà pratiche che le aziende stanno incontrando, le loro soluzioni, le misure che le istituzioni energetiche dovrebbero predisporre, la percezione sui possibili sviluppi del mercato nelle prossime settimane e mesi.

Per scriverci: Emergenza coronavirus ed energia pulita: diamo voce agli operatori

 

L’opinione di Michele Mencarelli, CEO di MC Energy

Difficoltà pratiche e soluzioni aziendali

Il momento è chiaramente delicato per la nostra azienda, come lo è per tutte. Le vendite dagli inizi di marzo si sono completamente fermate e questo comporterà una grossa diminuzione del fatturato, ma soprattutto della liquidità aziendale. Infatti, se è vero che le entrate si sono fermate non è altrettanto vero per le uscite fisse che ogni azienda continua ad avere.

La nostra azienda ha avuto la fortuna di poter adottare pratiche di smart working che ci stanno permettendo di continuare a supportare i nostri clienti fidelizzati.

Abbiamo anche la possibilità, essendo una società di servizi, di poter continuare ad erogarli e per di più in un settore dove la produzione di energia deve essere garantita e spesso gli introiti sono dati da incentivi statali.

Al momento purtroppo si naviga a vista in quanto nessuno può sapere le tempistiche della ripresa e la durata dell’emergenza e questo pone tutti noi in uno stato di incertezza, che può diventare deleterio.

In più spesso il settore delle rinnovabili viene visto come accessorio sia per le imprese che per le famiglie. La realizzazione di un impianto fotovoltaico o l’efficientamento energetico di un sistema non sono prioritari per una azienda che nel prossimo periodo dovrà far fronte a ben altre necessità.

La sfida più grande che dovremo essere pronti a raccogliere sarà quella di modificare, rimodellare e ottimizzare le nostre strategie commerciali che dovranno per forza cambiare perché cambieranno le necessità e le prospettive delle persone.

In MC Energy stiamo proprio ragionando su come poter dare un supporto concreto alla ripartenza del nostro settore, attraverso l’utilizzo della piattaforma MC SMART di digitalizzazione delle procedure a partire da quella più importante la vendita degli impianti.

Percezione sui possibili sviluppi del mercato

Auspichiamo in questo momento di incertezza che lo Stato abbia il coraggio di prendere decisioni chiare e rapide per dare stimolo allo sviluppo delle rinnovabili e della innovazione a tutti i livelli.

Non dimentichiamoci che il problema dell’inquinamento che in questo momento è stato dimenticato, tornerà alla ribalta della scena non appena la produzione mondiale tornerà a correre.

ADV
×