Scrivi

Detrazioni del 55% per l’efficienza energetica, finiranno col 2012

Secondo il testo del "Decreto crescita" entrato in CdM, le detrazioni del 55% per gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici finiranno con il 2012. Dal 1° gennaio 2013 infatti scenderanno al 50% e saranno garantite fino a giugno 2013.

ADV
image_pdfimage_print

Le detrazioni del 55% per gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici finiranno con il 2012. Già dal 1° gennaio 2013 infatti scenderanno al 50% e saranno garantite fino a giugno 2013. Alla stessa percentuale di detrazione avranno diritto gli interventi di ristrutturazione edilizia ordinari, ossia quelli che non ncessariamente fanno risparmiare energia, finora incentivati con detrazione del 36%. Questo è quanto sta nel testo, entrato oggi in Consiglio dei Ministri, dello schema di decreto legge “misure urgenti per la crescita del Paese”, noto come “Decreto crescita” (vedi allegato, pdf).

Novità che, se confermate, sarebbero peggiorative per l’efficacia dell’incentivo per l’efficienza anche rispetto all’ultima versione diffusa. È difficile infatti comprendere che stimolo potranno avere i contribuenti a realizzare interventi di efficientamento energetico, quando il bonus per le ristrutturazioni edilizie ordinarie avrà lo stesso peso con in più il vantaggio di non dover sottostare agli adempimenti per dimostrare il risparmio energetico conseguito.

Il testo del decreto crescita come entrato in Consiglio dei Ministri oggi (pdf).

ADV
×