Skip to Content
| Segui QualEnergia.it su Facebook Twitter LinkedIn

O&M fotovoltaico, i quattro trend principali sui mercati internazionali

Il mondo della manutenzione degli impianti fotovoltaici sta cambiando. In questo articolo, a cura di Enerray, riassumiamo le principali tendenze che si stanno manifestando per i servizi di operation and maintenance sui principali mercati internazionali.

La manutenzione degli impianti fotovoltaici è sempre più importante per mantenere la redditività dell’investimento solare e l’aumento della competizione sui mercati internazionali ha portato le aziende del settore a innovarsi, con strumenti tecnologici di controllo e intervento sempre più sofisticati, garantendo al contempo un servizio sempre più completo ed efficiente.

Sui mercati mondiali si stanno affermando sempre di più dei veri e propri trend che accomunano tutto il mondo delle energie rinnovabili in generale e quello del fotovoltaico in particolare.

In questo articolo, a cura di Enerray e preso dal blog in italiano dell'azienda, riassumiamo i quattro trend principali del mercato dell'O&M  fotovoltaico internazionale:

Trend # 1: Discesa dei prezzi

La crescente competizione a livello globale ha portato in generale a un abbassamento dei prezzi dei servizi di manutenzione degli impianti fotovoltaici.

In particolare, in Europa, dove le tariffe incentivanti sono state retroattivamente ridotte e i prezzi di vendita dell’energia adeguati, i business plan degli investitori sono stati stravolti, con conseguenti tagli anche ai costi O&M, spesso accompagnati da richieste di revisione dei contratti di manutenzione degli impianti fotovoltaici.

Negli Usa invece, dove il mercato solare è sempre stato molto competitivo e quasi privo di schemi incentivanti, i margini sono bassi fin dal principio, lasciando poco spazio a una riduzione dei prezzi.

Trend # 2: Portfoli sempre più grandi in mano a pochi operatori sempre più specializzati

La riduzione dei margini e l’aumento della competitività ha messo in difficoltà molte aziende che non hanno saputo adeguarsi ai nuovi standard competitivi del mercato.

Ne consegue che la manutenzione degli impianti fotovoltaici è sempre più accentrata in mano a pochi solidi operatori specializzati capaci di gestire anche portfoli di svariate centinaia di MW a costi competitivi.

In Europa, essendo la taglia media degli impianti più piccola, ci sono più operatori e il livello di specializzazione è più alto.

Negli Usa invece, ma anche in altri mercati come l’India o altri Paesi in via di sviluppo dove gli impianti vengono spesso sovvenzionati dai governi o da grandi investitori internazionali, la taglia media degli impianti è più grande e affidata a pochi operatori.

Trend # 3: Specializzazione

La competizione crescente e la riduzione dei costi, hanno portato via via a una specializzazione dei servizi di manutenzione degli impianti fotovoltaici, anche grazie all’utilizzo di tecnologie innovative per il monitoraggio, controllo, test e gestione operativa.

In particolare, in Europa, dove l’età media degli impianti è più alta (e di conseguenza sono maggiori anche le probabilità di rottura e quindi i costi di gestione), la competizione si gioca principalmente sulla qualità dei servizi offerti al fine di ottimizzare le performance del sistema.

I sempre più stringenti requisiti dei contratti di manutenzione degli impianti fotovoltaici per il mercato europeo hanno portato gli operatori del settore a differenziare le proprie offerte (reportistica, capacità di ingegnerizzazione/risoluzione dei problemi, monitoraggio delle prestazioni, gestione della garanzia, ricambi, deleghe verso le autorità), assumendosi di conseguenza molte più responsabilità che in altri mercati.

Negli Usa c’è invece meno sensibilizzazione sul tema, anche per via della minore esperienza nella gestione a lungo termine degli impianti fotovoltaici. In altri mercati internazionali, principalmente nei Paesi in via di sviluppo, la manutenzione si limita invece alle operazioni basilari di manutenzione per garantire il corretto funzionamento dell’impianto.

Trend # 4: Automazione e Innovazione IT per il controllo remoto degli impianti fotovoltaici

C’è ancora molto da fare per migliorare e automatizzare l’integrazione e il flusso di dati tra i vari operatori del sistema gestionale (fornitori di servizi O&M, proprietari, asset manager, subappaltatori e fornitori di apparecchiature), ma i sistemi di monitoraggio e controllo degli impianti fotovoltaici stanno diventando sempre più aperti e connessi e le soluzioni software professionali di asset management stanno gradualmente sostituendo processi manuali e fogli di calcolo Excel.

La gestione dei dati è diventata un discriminante sia per i gestori di asset sia per i fornitori O&M. Al fine di ottimizzare e personalizzare la propria offerta molti operatori seri sviluppano e offrono dei sistemi proprietari, sicuri e personalizzabili secondo le esigenze del cliente.
Le sfide che presenta il mercato internazionale della manutenzione degli impianti fotovoltaici sono molteplici e solo le aziende più solide e innovative potranno superare questi ostacoli.

(A cura di Enerray, per altri interressanti contenuti sul fotovoltaico visitate il blog dell'azienda)