Skip to Content
| Segui QualEnergia.it su Facebook Twitter LinkedIn

Storage, pubblicata la delibera sui sistemi di accumulo

Dopo una lunga attesa l'Autorità per l'Energia ha finalmente pubblicato la delibera con le disposizioni relative all’integrazione dei sistemi di accumulo di energia nel sistema elettrico nazionale. Ecco il testo della delibera 574.

L'Autorità per l'Energia ha pubblicato la delibera con le disposizioni relative all’integrazione dei sistemi di accumulo di energia elettrica nel sistema elettrico nazionale (in allegato in basso).

La delibera, numero 574/2014/R/eel, definisce, in sede di prima applicazione, le modalità di accesso e di utilizzo della rete pubblica nel caso di sistemi di accumulo di energia elettrica, nonché le misure dell'energia elettrica ulteriori eventualmente necessarie per la corretta erogazione di strumenti incentivanti o di regimi commerciali speciali in presenza di sistemi di accumulo.

Il provvedimento arriva dopo una lunga attesa: da tempo c'è una grande attenzione verso i sistemi di storage elettrochimico, visti soprattutto come soluzioni per massimizzare l'autoconsumo degli impianti fotovoltaici.

Dalle nostre simulazioni economiche basate sui prezzi rilevati a inizio anno infatti risulta che, qualora si usufruisca della detrazione fiscale del 50%, il bilancio economico di un impianto FV residenziale con batteria è già attraente.

Le ultime previsioni di IHS su FV + storage parlano di un mercato mondiale che si decuplicherà nei prossimi quattro anni, menzionando l'Italia tra i paesi in cui questa soluzione 'abilitante' della tecnologia fotovoltaica si diffonderà maggiormente.

La delibera 574/2014/R/eel - “Disposizioni relative all’integrazione dei sistemi di accumulo di energia elettrica nel sistema elettrico nazionale” (pdf)