Se si realizza un impianto a fonti rinnovabili di potenza inferiore rispetto a quella accettata inizialmente con il preventivo di connessione alla rete, si ha comunque diritto agli incentivi perché tale riduzione non va considerata come modifica sostanziale. Questo, in sintesi, il giudizio del Consiglio di Stato in una recente sentenza (link in basso). Nel caso […]

Questo contenuto è riservato agli Abbonati QualEnergia.it PRO
Sei abbonato PRO? Accedi con le tue credenziali.
Non sei abbonato PRO? Scopri i vantaggi dell’abbonamento annuale e provalo gratis per 10 giorni o abbonati subito.