Nemmeno due settimane dopo il fermo della centrale di Tricastin, disposto dall’Autorità di sicurezza nucleare francese (ASN, Autorité de Sûreté Nucléaire) per i pericoli che potrebbero verificarsi in caso di terremoto (articolo di QualEnergia.it sulle possibili conseguenze dello stop per il mercato elettrico italiano), un altro inconveniente sta complicando la “tenuta” dell’atomo transalpino. Difatti, come […]

Questo contenuto è riservato agli Abbonati QualEnergia.it PRO.
Accedi ora per vedere il contenuto oppure prova gratis il servizio per 10 giorni o abbonati subito.