Pur con gli inevitabili rallentamenti per la realizzazione dei progetti nel breve periodo, Confindustria ritiene che gli oltre 100 miliardi di investimenti previsti nel settore energetico italiano tra il 2018 e 2030 continueranno ad essere un riferimento valido, anche nel periodo post-pandemia. E tali investimenti saranno una leva importante per la ripartenza economica, aiutando le […]

Questo contenuto è riservato agli Abbonati QualEnergia.it PRO.
Accedi ora per vedere il contenuto oppure prova gratis il servizio per 10 giorni o abbonati subito.