Dalla Provincia di Trento contributi per le energie rinnovabili in agricoltura

PRO
CATEGORIE:

Il bando da 6 milioni di euro è per gli agricoltori che investono anche in caldaie a biomassa legnosa, impianti solari termici, fotovoltaici a isola o in rete, pompe di calore con pozzo geotermico.

ADV
image_pdfimage_print

AGGIORNAMENTO: la delibera n. 1665 di data 16 settembre 2022 ha prorogato i termini per la presentazione delle domande al 30 novembre 2022.

La Provincia Autonoma di Trento ha pubblicato il bando per sostenere anche gli investimenti per gli impianti di energia da fonte rinnovabile nelle aziende agricole.

Il bando rientra nel PSR 2014-2020, operazione 4.1.1 “Sostegno a investimenti nelle aziende agricole“, e ha a disposizione 6 milioni di euro, ai quali si potranno aggiungere anche eventuali ulteriori risorse.

I soggetti beneficiari sono gli agricoltori e le associazioni di agricoltori.

Il sostegno verrà concesso come contributo in conto capitale, pari al 40% per la costruzione, acquisizione o miglioramento beni immobili, ridotto al 30% per l’acquisto di macchine e attrezzature. Si prevedono maggiorazioni di 10 punti per giovani agricoltori o investimenti collettivi.

Per ogni domanda, la spesa ammissibile dovrà essere compresa tra i 15mila e 1 milione di euro.

Tra le spese ammissibili sono compresi gli investimenti per l’approvvigionamento di fonti rinnovabili per le esigenze aziendali, che vediamo qui di seguito.

Le caldaie a biomassa legnosa: da comparti forestale, agricolo, industria di prima lavorazione del legno, con potenza termica nominale inferiore o uguale a 1.000 kWt, avente un rendimento termico utile minimo secondo il decreto ministeriale vigente (“Conto Termico” o “Rinnovabili”).

Questi impianti dovranno sfruttare solo scarti di produzione, minimizzandone le necessità di trasporto e senza consumo di suolo agricolo per colture dedicate. La spesa massima ammissibile va da 12mila a 30mila euro, a seconda della potenza del focolare (da meno di 35 kW a oltre 116 kW) e del tipo di caldaia (a caricamento manuale oppure a caricamento automatico, a pellet o cippato).

Gli impianti solari termici: integrati parzialmente o totalmente nella copertura, ovvero quelli che sostituiscono un materiale da costruzione convenzionale (sono ammissibili i collettori a piani vetrati e i collettori a tubi sottovuoto). In questo caso, la spesa massima ammissibile è compresa tra 800 a 1.200 euro al mq.

Gli impianti fotovoltaici a isola: integrati parzialmente o totalmente nella copertura, con tecnologia a pannelli mono/poli cristallino o a pannelli multigiunzione, che presentano un azimut rispetto a Sud non maggiore di 90°. La distanza dal più vicino punto di consegna dell’energia elettrica deve essere superiore a un chilometro.

La spesa massima ammissibile comprende il sistema di accumulo batterie, l’inverter e i pannelli fotovoltaici, compreso il sistema di ancoraggio degli stessi. Sono ammesse a contributo potenze elettriche non superiori a 5 kWp.

Gli impianti fotovoltaici in rete: integrati parzialmente o totalmente nella copertura posta sopra le strutture aziendali. Sono ammissibili con tecnologia a pannelli mono/poli cristallino o con tecnologia di pannelli multi giunzione.

La spesa massima ammissibile comprende l’inverter e i pannelli fotovoltaici compreso il sistema di ancoraggio degli stessi. Sono ammesse a contributo potenze elettriche non superiori a 20 kWp.

Le pompe di calore con pozzo geotermico: con almeno 2 kW di potenza assorbita. La spesa massima ammissibile è pari a 4.400 €/kW assorbito x kW di progetto.

Per un maggior grado di dettaglio delle iniziative ammissibili, dei criteri attuativi e delle modalità di concessione e di erogazione dei contributi, si rinvia al testo completo del bando e agli aggiornamenti contenuti nelle delibere di Giunta provinciale, allegate in basso.

Le domande potranno essere presentate fino al 30 settembre 2022.

Per scoprire tutti i bandi attivi nella tua regione e consultare l’archivio completo delle procedure aperte per la fornitura di beni e servizi su energia, edilizia, efficienza energetica, mobilità sostenibile abbonati a QualEnergia.it PRO.

ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti