Industrie net-zero, niente nucleare nella proposta del Parlamento

PRO
CATEGORIE:

Tra le novità inserite dal relatore tedesco Ehler al regolamento presentato dalla Commissione Ue: utilizzo del 25% dei proventi ETS per finanziare le tecnologie pulite, riduzione degli oneri burocratici, sviluppo delle Industry Valley.

ADV
image_pdfimage_print

Esclusione del nucleare, sviluppo delle “Industry Valley” europee dedicate alle energie pulite, utilizzo dei ricavi ETS per finanziare i progetti, riduzione degli oneri burocratici. Sono le principali novità previste per il regolamento Ue sulle tecnologie a zero emissioni, il cosiddetto “Net Zero Industry Act” (Nzia) presentato a marzo dalla Commissione europea. Ricordiamo che il provvedimento […]

Questo contenuto è riservato agli Abbonati QualEnergia.it PRO
Sei abbonato PRO? Accedi con le tue credenziali.
Non sei abbonato PRO? Scopri i servizi dell’abbonamento annuale: provalo gratis per 10 giorni o abbonati subito.
ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti