A Vicenza più facile installare impianti fotovoltaici nel centro storico

CATEGORIE:

La giunta comunale ha approvato la variante parziale al Piano degli interventi, che consente di posare pannelli FV su tutte le falde dei tetti, con alcune esclusioni (immobili di pregio storico e sito Unesco).

ADV
image_pdfimage_print

Arriva da Vicenza una nuova apertura al fotovoltaico sugli edifici tutelati.

La giunta comunale, infatti, ha approvato la variante parziale al Piano degli interventi relativa alla città storica, informa una nota del Comune, che aumenta le possibilità di installare impianti solari sui tetti, su tutte le falde (anche quelle rivolte verso la strada), nell’ambito di precise regole.

Per definire la variante, spiega l’assessora allo sviluppo economico e al territorio Cristina Balbi, “c’è stata un’importante interlocuzione con la Soprintendenza, soprattutto per quanto riguarda gli aspetti legati alla tutela degli edifici di pregio storico e alle aree del sito Unesco, grazie alla quale è stato possibile definire delle nuove regole che, nell’ottica di una maggiore sostenibilità ambientale degli edifici, estendono la possibilità di installare i pannelli fotovoltaici in centro storico”.

Balbi ha precisato che “resta il divieto per gli edifici di pregio storico e per le aree tutelate del sito Unesco”, mentre negli altri immobili sarà possibile installare i pannelli FV “non più solo sulla falda che non guarda la strada, come previsto nel Piano precedente, ma su tutte le falde, seguendo però delle regole precise, che riprendono le prescrizioni della Soprintendenza per gli interventi in zona di tutela paesaggistica”.

In questo modo, aggiunge l’assessora, “si garantisce la preservazione degli edifici di pregio e delle parti del centro storico che necessitano di maggiore tutela e si consente agli altri immobili di installare gli impianti in modo ordinato e coerente”.

La variante parziale al Piano degli interventi approderà adesso in commissione territorio, per la successiva approvazione in consiglio comunale.

Sul tema del FV nei centri urbani e storici, ricordiamo il vademecum che Italia Solare ha di recente pubblicato, con riferimento particolare alla situazione a Roma.

Installare pannelli fotovoltaici nei centri storici, ricordiamo, è un tema spinoso, che spesso vede i pareri negativi delle Soprintendenze poi sfociare in vicende legali, non sempre favorevoli a chi vuole realizzare un impianto.

Una recente sentenza del Consiglio di Stato, ad esempio, ha dato ragione al ministero della Cultura per quanto riguarda un’autorizzazione da questo negata all’installazione del fotovoltaico su un edificio vincolato nel centro storico di Verona, ribaltando la precedente sentenza del Tar.

Ricordiamo che in diverse occasioni i giudici di primo grado hanno invece difeso la realizzazione di impianti FV anche nei borghi sottoposti a vincoli paesaggistici e storico-culturali.

Nota del Comune

ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti