Pochi giorni dopo aver siglato un PPA decennale con Ferrero per 17 MW di fotovoltaico in Sicilia, Falck Renewables annuncia la firma di un altro Power Purchase Agreement di dieci anni con Solvay, multinazionale della chimica e dei materiali avanzati.

Il contratto fa riferimento a un progetto fotovoltaico da 41 MW in fase di sviluppo in Puglia (provincia di Foggia) che produrrà circa 70 GWh di elettricità/anno.

Più in dettaglio, spiega una nota di Falck, grazie al PPA Solvay acquisterà circa il 70% di energia elettrica generata dal parco solare pugliese. In questo modo, Solvay coprirà il fabbisogno elettrico di quattro siti italiani (Bollate, Ospiate, Livorno e Rosignano) e potrà ridurre le sue emissioni annue di oltre 15.000 tonnellate di CO2.

Il progetto prevede anche un sistema di accumulo di 10 MW/20 MWh oltre a una configurazione integrata con le attività agricole.

I filari di pannelli fotovoltaici si alterneranno con quelli di ulivo di diverse varietà, inclusa la Fs-17, resistente al batterio della Xylella.

Il piano prevede che la gestione degli ulivi verrà affidata a operatori specializzati locali, anche organizzati in impresa sociale, consentendo la creazione di reddito e di nuova occupazione in Puglia.