Scrivi

Prestiti agevolati per investimenti green degli enti pubblici, accordo BEI-CDP

La Banca Europea per gli Investimenti e Gruppo CDP lanciano un fondo di 200 milioni di euro per promuovere rinnovabili, mobilità sostenibile ed efficienza energetica negli edifici pubblici, inclusi quelli scolastici.

ADV
image_pdfimage_print

La Banca Europea per gli Investimenti (BEI) e il Gruppo Cassa Depositi e Prestiti (CDP) lanciano la prima operazione in Europa per promuovere gli investimenti green degli enti pubblici.

Grazie a un accordo (pdf) – siglato lo scorso febbraio – saranno assegnati 200 milioni di euro a enti pubblici che investono in progetti green anche nell’edilizia scolastica, nella mobilità ciclistica, nelle energie rinnovabili, nel rimboschimento, smaltimento rifiuti e mezzi di trasporto pubblici.

Ciascuna istituzione metterà a disposizione 100 milioni di euro, a vantaggio delle amministrazioni pubbliche, in particolare di quelle locali.

Entrando nel merito, si tratta di un’intesa che va a favore degli enti locali, dato che la BEI è in grado di beneficiare di condizioni vantaggiose di raccolta dei capitali sui mercati internazionali, in termini di tassi di interesse.

Quindi, CDP svilupperà un prodotto finanziario dedicato agli investimenti green, che consentirà di trasferire il vantaggio BEI ai beneficiari finali: i finanziamenti godranno di tassi più accessibili e competitivi, soprattutto in una fase di prevedibile rialzo, così da ampliare il numero di potenziali beneficiari.

Grazie alla capillarità sul territorio del Gruppo Cassa Depositi e Prestiti, l’operazione prevede di raggiungere un numero significativo di pubbliche amministrazioni in tutta Italia, incluse quelle che normalmente non si avvalgono dell’accesso diretto ai finanziamenti della Banca dell’UE.

Questa misura prevede due benefici principali: stimolare l’economia locale e contribuire al raggiungimento degli obiettivi del PNNR legati al Green Deal europeo.

Oltre a firmare l’intesa sui prestiti agevolati da 200 milioni di euro, le due istituzioni hanno anche raggiunto un accordo in materia di competenze: si tratta di una convenzione che permetterà a CDP di avvalersi dei servizi di advisory della BEI per rafforzare la consulenza – specifica in materia di sostenibilità ambientale – sugli investimenti e il loro monitoraggio, come previsto anche dal Piano Strategico 2022-2024 di CDP.

I servizi di consulenza saranno forniti nell’ambito di Green Gateway, programma lanciato da BEI e Commissione Europea.

La BEI avrebbe l’obiettivo di attivare oltre 1.000 miliardi di euro in investimenti green entro il 2030, sostenendo il programma RepowerEU e il Green Deal Europeo.

Il prestito green potrà essere concesso dalla CDP sino al 31 dicembre 2024.

Per informazioni: Gruppo CDP

ADV
×