Integrazione fra settori con le soluzioni intelligenti di Fronius Solar Energy

Alcune soluzioni per una maggiore integrazione delle diverse richieste di energia: utilizzare l’elettricità solare in modo efficiente per produrre acqua calda, per le attività domestiche e la e-mobility.

ADV
image_pdfimage_print

L’integrazione fra settori è la chiave per 24 ore di sole. Per realizzare questa visione di un approvvigionamento energetico realizzato totalmente con fonti rinnovabili, Fronius ha sviluppato soluzioni intelligenti per una maggiore integrazione dei settori: queste soluzioni consentono di utilizzare l’energia solare in modo efficiente per la produzione di acqua calda, per le attività domestiche e la e-mobility.

Per chi possiede un impianto fotovoltaico è importante utilizzare per se stessi una buona parte della corrente generata, sia per ragioni ecologiche che economiche”, spiega Martin Hackl, Direttore Solar Energy, Fronius International GmbH.

Le soluzioni Fronius consentono già da adesso di conservare nei mesi di sole non soltanto energia sufficiente alle attività di casa, ma anche di ricaricare la propria vettura elettrica o generare acqua calda con corrente FV.

Risparmiare i costi di corrente e combustibile con Fronius Ohmpilot

La famiglia Samwald di Steinbach, Austria, utilizza dal 2014 un impianto fotovoltaico da 4 kWp, che produce energia per sei persone. Ma al padre, Stefan Samwald, questo non bastava. Perché nella cantina è presente un impianto di riscaldamento a olio vecchio di 20 anni, attivo anche in estate, per generare acqua calda. Per questo motivo ha installato il Fronius Ohmpilot: quest’ultimo dirige l’elettricità solare in eccesso direttamente nel riscaldatore a immersione nel boiler.

In questo modo, la famiglia Samwald copre il suo intero fabbisogno di acqua calda dalla primavera fino all’autunno con la corrente solare in eccesso dal proprio tetto. Allo stesso tempo, sempre per lo stesso periodo, manda il suo riscaldamento a olio “in vacanza”.

In questo modo l’impianto viene messo a riposo, la sua durata viene prolungata e il consumo di combustibile viene risparmiato. Nel 2017, la famiglia Samwald è stata in grado di risparmiare 430 litri di olio combustibile e sostituirlo con energia solare pulita. Nello stesso periodo, la quota di autoconsumo di corrente solare prodotta è aumentata dal 30% a oltre il 60%, in alcuni casi anche al 90%.

Autonomia del 90% con acqua calda, accumulo ed e-mobility

Anche la famiglia Auer di Rieden si affida alla competenza di Fronius per un’integrazione settoriale. In questo caso, l’Ohmpilot non consente soltanto la generazione di acqua calda attraverso l’energia solare.

L’impianto su tetto da 16 kWp alimenta inoltre una Fronius Solar Battery e una eCharge Wallbox per la vettura elettrica. La corrente conservata può essere utilizzata dalla famiglia Auer una volta tramontato il sole.

In questo modo l’autoconsumo aumenta. Con questo sistema, la famiglia Auer riesce ad essere al 90% autonoma dal punto di vista energetico. Questo contribuisce ad abbassare i costi dell’energia e a ridurre i tempi di ammortizzazione dell’impianto fotovoltaico in modo considerevole.

ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti