Scrivi

Incapienti e detrazioni fiscali, un chiarimento delle Entrate

Il contribuente che, per incapienza, non si sia avvalso della detrazione nei precedenti periodi d’imposta può recuperare le rate nelle successive dichiarazioni?

ADV
image_pdfimage_print

Il contribuente che, anche per incapienza, non si sia avvalso della detrazione nei precedenti periodi d’imposta per lavori per i quali ricorrevano tutte le condizioni per applicare l’agevolazione può, comunque, usufruire della detrazione indicando nella prima dichiarazione utile il numero della rata corrispondente.

A chiarirlo è l’Agenzia delle entrate in risposta al dubbio di un contribuente che nel 2021, non possedendo redditi e non essendo obbligato a presentare la dichiarazione, non ha potuto usufruire della detrazione delle spese di ristrutturazione edilizia sostenute nel 2020.

Secondo quanto chiarito dal Fisco sul suo organo ufficiale Fisco Oggi, il contribuente non essendo più incapiente potrà indicare tali spese nella dichiarazione dei redditi 2022, inserendo il numero della rata nell’apposito campo del modello (si veda anche la recente circolare n. 28/2022).

ADV
×