Gli edifici in costruzione possono accedere alle detrazioni per l’edilizia?

Il chiarimento dell'Agenzia delle entrate sugli immobili inseriti nella categoria catastale F/3.

ADV
image_pdfimage_print

Le unità immobiliari in via di costruzione e in attesa di definitiva destinazione, inserite al catasto nella categoria F/3, possono avere accesso alle detrazioni sulle ristrutturazioni edilizie soltanto a determinate condizioni.

Ad esempio, le agevolazioni spettano se gli interventi riguardano un immobile in precedenza già accatastato (e, quindi, in possesso dei requisiti richiesti) e che successivamente è stato riclassificato nella categoria F/3 perché i lavori edilizi non sono stati completati.

A renderlo noto è l’Agenzia delle entrate sul suo portale informativo Fisco Oggi in risposta a un utente che aveva sollevato la questione. Inoltre, l’Agenzia ha precisato sulla base della circolare n. 17/2023 che per richiedere la detrazione per ristrutturazione edilizia è necessario – in ogni caso – che alla fine dei lavori questi immobili rientrino nelle categorie catastali ammesse al beneficio (immobili residenziali e relative pertinenze).

ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti