In Italia oltre 500 sonnenBatterie aggregate

CATEGORIE:

sonnen è il primo operatore per numero di punti in UVAM, le unità virtuali aggregate miste. Cresce il numero di famiglie italiane che possono partecipare ai servizi di rete, precedentemente riservati alle grandi centrali elettriche. I vantaggi per il prosumer.

ADV
image_pdfimage_print

A febbraio 2020 sonnen integrava le prime sonnenBatterie nelle unità virtuali aggregate miste (UVAM) gestite in collaborazione con EGO.

A partire da quel momento sarebbero state utilizzate per fornire servizi di stabilizzazione alla rete elettrica nazionale. Da allora il numero delle sonnenBatterie connesse in UVAM ha continuato a crescere a ritmo esponenziale: a ottobre 2020 erano 150, oggi sono più di 500 e sono solo una parte delle diverse migliaia di sonnenBatterie già installate in Italia che potrebbero essere aggregate all’interno delle UVAM. Con questi dati, sonnen risulta essere al momento il primo operatore in Italia per numero di punti aggregatI nelle UVAM.

Un modello, promosso da sonnen, per un sistema energetico decentralizzato in cui i singoli prosumer contribuiscono direttamente al bilanciamento della rete elettrica. In questo modo il sistema elettrico non viene più alimentato esclusivamente dalle grandi centrali elettriche, ma anche da una miriade di piccole unità di produzione, accumulo e consumo di energia rinnovabile aggregate in centrali elettriche virtuali.

Grazie all’approccio decentralizzato è possibile utilizzare la flessibilità intrinseca dei sistemi di accumulo per risolvere i problemi di stabilità della rete e ridurre i costi di acquisto dell’energia per l’utente.

sonnen è l’operatore con più unità di produzione nelle UVAM in Italia

In un mercato costituito al momento da 20 aggregatori, secondo i dati più recenti dell'”Electricity Market Report” del Politecnico di Milano, EGO, l’aggregatore partner di sonnen, anche grazie al contributo offerto dalle sonnenBatterie inserite nelle sue UVAM, è uno tra i quattro maggiori player del settore.

La fotografia della situazione, basata sugli ultimi dati ufficiali di Terna (fonte: 2020 Electricity Market Report del Politecnico di Milano), mostra che ad agosto il numero totale di POD aggregati in tutte le UVAM italiane era uguale a 439 distribuite tra 20 aggregatori, con un incremento del 71% rispetto a settembre 2019.

Pertanto, grazie all’inserimento di oltre 500 sonnenBatterie, il numero complessivo di POD in UVAM è raddoppiato negli ultimi 4 mesi e sonnen risulta essere al momento il primo operatore in Italia per numerosità di punti aggregati nelle UVAM.

Nuovi scenari nella generazione distribuita

“Siamo orgogliosi che la nostra centrale elettrica virtuale, stia crescendo così rapidamente. Ciò significa che un numero sempre maggiore di famiglie sta scegliendo di entrare a far parte di un nuovo sistema energetico decentralizzato insieme a sonnen, assumendo un ruolo attivo, in precedenza riservato alle grandi centrali elettriche. Il modello della sonnenCommunity, che prevede la connessione virtuale aggregata di tutti i possessori di una sonnenBatterie, rispecchia perfettamente il concetto alla base del progetto UVAM”, sottolinea Vincenzo Ferreri, CEO di sonnen Italia.

Ma crescere quantitativamente all’interno delle UVAM non è il solo obiettivo che sonnen persegue a medio e lungo termine.

In linea con la trasformazione del suo modello di business, che prevede l’offerta della “Casa a indipendenza energetica sonnen”, l’azienda sta infatti studiando la possibilità di estendere anche ad altri componenti del suo pacchetto casa (pompe di calore, elettrodomestici, colonnine di ricarica per veicoli elettrici) l’opportunità di contribuire alla stabilizzazione della rete elettrica nazionale, rendendo il servizio offerto più veloce ed efficiente.

“La collaborazione con sonnen conferma il nostro posizionamento come operatore energetico all’avanguardia. Investiamo da anni nell’innovazione per il settore dell‘energia e la nostra infrastruttura digitale integrata aggrega sia impianti industriali che unità domestiche, contribuendo attivamente al nuovo paradigma energetico distribuito, decarbonizzato e digitale”, spiega Carlo Corallo, Amministratore Delegato del gruppo EGO.

“Ad oggi integriamo in UVAM un totale di 260 di MW di potenza che includono impianti di cogenerazione, impianti idroelettrici, sistemi di accumulo residenziali e colonnine di ricarica di auto elettrica”.

I vantaggi per il prosumer

A tutti i proprietari di una sonnenBatterie, membri della sonnenCommunity e interconnessi tra loro all’interno delle UVAM, che forniscono preziosi servizi di bilanciamento alla rete elettrica, con il servizio sonnenFlat 1500 sonnen offre un bonus di 1500 kWh di componente energia all’anno (riconosciuto direttamente in bolletta e senza limiti mensili), per coprire i consumi residui, non coperti dall’energia autoprodotta. Una “ricompensa” che si traduce quindi in un ulteriore risparmio in bolletta per il cliente.

ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti