Il caro energia che mina il reddito delle imprese – oltre che delle famiglie – può costituire una spinta a sbloccare gli investimenti per l’efficientamento energetico delle aziende.

Parliamo spesso, su queste pagine, di come ridurre i consumi non solo sia possibile, ma anche conveniente.

Cosa bisogna fare e quali sono gli step intermedi che permettono di ideare un equilibrato mix tecnologico adatto alle esigenze specifiche dell’impresa? Di quale tipo investimento parliamo?

Centrica Business Solutions ha elaborato su questi argomenti un documento (vedi link) rivolto alle imprese e per approfondire i temi trattati, in un’intervista curata da Giorgia Piantanida, abbiamo parlato con Nicola Miola, General Manager di Centrica Business Solutions.

Dopo aver analizzato le attuali opportunità di mercato per le imprese che vogliono investire nell’efficienza energetica, ci ha illustrato due buone pratiche di efficientamento realizzato da Centrica con impianti di trigenerazione, fotovoltaico e servizi di monitoraggio e O&M associati.

Due le imprese protagoniste delle case history – Brivio e Viganò e Tarkett – e due anche i business model: nel primo caso l’investimento è stato sostenuto interamente da Centrica che ha poi sottoscritto con Brivio un contratto di vendita dell’energia di lunga durata (DEP). Nel secondo caso invece l’investimento è stato a carico dell’azienda. Le spese oscillano da uno a due milioni di euro circa, con tempi di rientro intorno ai 3 anni. Nel secondo video i dettagli dei progetti tecnologici.

Le opportunità di investimento per le imprese:

Due buone pratiche: