Germania, progetto fotovoltaico da 1 GW per il produttore da lignite Leag

CATEGORIE:

La compagnia nei prossimi 8 anni vuole realizzare 7 GW di nuova potenza da eolico e solare.

ADV
image_pdfimage_print

Dal carbone alle rinnovabili, al ritmo di progetti GW scale: Leag, azienda tedesca attiva nell’estrazione e nella produzione di energia da lignite costruirà un parco fotovoltaico da 1.000 MW che dovrebbe entrare in esercizio all’inizio del 2026.

Lo ha comunicato giovedì scorso la stessa società, che ha sede in Lusazia, Germania orientale, ed è di proprietà dell’investitore ceco EPH e del fondo private equity PPF Investments.

Il programma è dotarsi, entro il 2030, di 7 GW di potenza da eolico e solare. Un piano che prevede investimenti per circa 1 miliardo di euro all’anno, ha affermato il presidente del consiglio Thorsten Kramer in un webcast con i giornalisti (il cui resoconto leggiamo da Reuters).

I 7 GW, che corrispondono all’incirca all’attuale capacità di combustibili fossili dell’azienda, dovrebbero essere composti per circa un terzo da parchi FV – con moduli provenienti dall’Asia ma con l’obiettivo forse di creare anche una fabbrica locale – e per due terzi da eolico.

“Vogliamo iniziare la transizione energetica ora diventando un attore leader nelle energie rinnovabili”, ha affermato Kramer aggiungendo che “la Lusazia diventerà una calamita per le industrie che consumeranno energia verde“.

ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti