Scrivi

L’impatto dell’eolico sulle economie locali, una mappa di WindEurope

  • 21 Maggio 2018

L'associazione WindEurope ha realizzato una mappa digitale interattiva chiamata "Local Impact, Global Leadership", per illustrare i benefici economici a livello locale della filiera dell'eolico. Sette gli Stati censiti fino ad ora.

ADV
image_pdfimage_print

L’associazione WindEurope ha realizzato una mappa digitale e interattiva chiamata “Local Impact, Global Leadership”, per illustrare i benefici economici a livello locale dell’energia eolica.

A livello macro-economico – spiega una nota introduttiva – i risultati del settore sono noti e la stessa WindEurope gli ha dedicato un rapporto pubblicato a novembre 2017 (allegato in basso), che porta lo stesso nome dell’applicazione.

Secondo questo documento, che analizza i dati 2016 (riassunti nell’infografica di seguito), l’energia eolica contribuisce con 36 miliardi di euro al PIL dell’Unione europea, ha creato quasi 263mila posti di lavoro stabili e genera 8 miliardi di euro di esportazioni.

Quello che però è meno noto – prosegue l’ente – sono i benefici a livello locale: in quali territori si concentrano i posti di lavoro? Dove si trovano le fabbriche di turbine? E il resto della filiera? In che modo le comunità locali traggono vantaggi dall’ospitare parchi eolici sul territorio?

L’obiettivo dell‘applicazione sviluppata è proprio quello di rispondere a queste domande.

Per ora i Paesi censiti sono: Belgio, Spagna, Polonia, Francia, Germania, Austria e Danimarca.

Tra gli Stati analizzati da WindEurope spicca la Germania, con 56 GW installati e oltre 160mila posti di lavoro. Nell’immagine di seguito una mappa con le città coinvolte nella value chain tedesca:

Di seguito il video di lancio della mappa:

ADV
×