Scrivi

Anche questa settimana in aumento i prezzi dei carburanti in Italia

  • 10 Febbraio 2015

Da oggi, 10 febbraio, il prezzo medio ‘servito’ della benzina va da 1,625 €/litro a 1,640 €/l, mentre il no-logo è a 1,481 €/l. Per il diesel si passa da 1,543 €/litro a 1,561 €/l, mentre il no-logo a 1,385 €/l. Il prezzo del Gpl è tra 0,590 €/l a 0,628 €/l e il no-logo a 0,570 €/l.

ADV
image_pdfimage_print

Sono in aumento i prezzi dei carburanti alla pompa su tutto il territorio italiano. Con l’incremento dei prezzi internazionali sui mercati petroliferi, spiega Quotidiano Energia, Eni ha rivisto al rialzo i listini di benzina e diesel di 2 €cent/litro. Minori rialzi anche da Tamoil (+1 €cent sui due carburanti) e IP (+0,5 €cent).

Secondo quanto risulta in un campione di impianti che rappresenta la situazione italiana per il servizio Check-Up Prezzi Qe, il prezzo medio praticato ‘servito’ della benzina va oggi, 10 febbraio, da 1,625 €/litro di Eni a 1,640 €/l di Q8 e Shell (no-logo è a 1,481 €/l).

Per il diesel si passa da 1,543 €/litro di Eni a 1,561 €/l di Tamoil (no-logo a 1,385 €/l). Il prezzo del Gpl è tra 0,590 €/l di Esso a 0,628 €/l di Shell (no-logo a 0,570 €/l).

Le punte massime sempre sul ‘servito’ (no-logo escluse), osservate per tutti e tre i prodotti nell’Italia meridionale, risultano in salita a 1,712 €/l per la benzina e a 1,607 €/l per il diesel, mentre sono stabili a 0,657 €/l per il Gpl. Anche sul self service, i prezzi risultano in crescita rispetto alla scorsa settimana.

ADV
×