Ideata da AzzeroCO2e Legambiente, la campagna Eternit Free, alla quale, a metà novembre 2011, hanno già aderito 24 Province e 4 Regioni, ha l’obiettivo di promuovere la sostituzione di tetti in eternit con impianti fotovoltaici presso le aziende del territorio, beneficiando degli incentivi speciali introdotti dallo Stato. Il DM del 19 febbraio 2007 introduce infatti un meccanismo di incentivazione che agevola la sostituzione delle coperture in amianto dei capannoni industriali o agricoli con impianti fotovoltaici. Tale incentivazione è stata mantenuta nel quarto Conto energia del 5 Maggio 2011, in vigore dal 1 giugno.


La Campagna offre alle imprese uno strumento efficace per realizzare molteplici obiettivi:



  • Eliminazione di sostanze pericolose

  • Diffusione dell’energia rinnovabile

  • Usufruire del miglior incentivo per il fotovoltaico

  • Guadagno a lungo termine

  • Recupero / incremento del valore dell’immobile

La campagna Eternit Free si avvale anche del coinvolgimento della Provincia, dei Comuni e delle associazioni di categoria in veste di promotori dell’iniziativa sul territorio


La sostituzione di una copertura in amianto e la conseguente installazione di un impianto fotovoltaico, permette inoltre di beneficiare di un extra-incentivo di 5 centesimi di euro sulla tariffa stabilita dal Conto energia. La maggiorazione, a seconda dell’energia che l’impianto sarà in grado di produrre, permette in genere di ripagare i costi di bonifica e di rifacimento della coperture della struttura.


Le modalità di adesione a Eternit Free sono sintetizzabili in quattro profili:


1) L’azienda è interessata a realizzare un impianto fotovoltaico in sostituzione dell’eternit e può  investire. AzzeroCO2si occupa di:



  • Supportare l’azienda nella valutazione della fattibilità tecnico-economica dell’operazione;

  • Sviluppare la progettazione dell’intervento;

  • Favorire l’accesso a pacchetti “ad hoc” sviluppati da istituti finanziari;

  • Seguire il percorso autorizzativo;

  • Fornire assistenza per l’accesso agli incentivi statali.

2) L’azienda non ha intenzione di investire o non può disporre di risorse, ma possiede una struttura con superficie superiore ai 3500 mq. AzzeroCO2 propone:



  • Un contratto di cessione del diritto di superficie in cambio dello smaltimento dell’eternit;

  • Di incaricarsi delle spese totali di bonifica e di rifacimento della copertura della struttura;

  • Di essere titolare delle superfici in oggetto per 21 anni e utilizzarle per l’installazione di un impianto fotovoltaico per la produzione di energia. Al termine dei 21 anni il proprietario rientrerà in possesso delle superfici e dell’impianto fotovoltaico che potrà utilizzare per la produzione di energia e disporne nel proprio interesse.

3) L’azienda non dispone di risorse sufficienti per investire direttamente e ha una struttura con superficie inferiore a 3500 mq. AzzeroCO2 propone:



  • La partecipazione a gruppi d’acquisto per pannelli fotovoltaici a prezzi vantaggiosi;

  • L’accesso a finanziamenti agevolati presso istituti bancari, per impianti di dimensioni medio/piccole;

  • Consulenza tecnico-normativa e progettazione dell’impianto;

  • Contatti con le aziende di bonifica e installatrici di impianti fotovoltaici che hanno aderito alla campagna;

4) Il proprietario degli immobili con coperture in eternit è un Ente pubblico o un Comune e non dispone di risorse per investire direttamente nell’operazione. AzzeroCO2 può:



  • Verificare la fattibilità tecnico-economica dell’operazione;

  • Accompagnare l’Ente nella realizzazione della necessaria procedura di evidenza pubblica per la cessione del diritto di superficie;

  • Progettare l’intervento

  • Organizzare il gruppo d’acquisto

Peraderire a Eternit Free è necessario compilare la  scheda di adesione scaricabile online www.azzeroco2.com/eternitfree. La scheda (che non comporta alcun obbligo per il proprietario), firmata e compilata in ogni sua parte, va inviata:



  • via fax ad AzzeroCO2 al numero 06/48987086

  • via mail all’indirizzo eternitfree@azzeroco2.it all’attenzione del dott. Vincenzo Ventricelli.

Dopo il sopralluogo, che sarà effettuato al raggiungimento di un numero minimo di adesioni, sarà realizzato uno studio preliminareper di valutare la fattibilità tecnico-economica dell’intervento.In caso di esito positivo, si definiscono gli accordi con il proprietario per sviluppare il progetto


I proprietari di superfici di amianto inferiori ai 1.500 mq solarizzabili possono aderire a un Gruppo d’Acquisto Eternit Free (GAEF). L’adesione non è vincolante e darà la possibilità di avere un sopralluogo ed un preventivo gratuito Una volta raggiunto un numero sufficiente di adesioni per un determinato territorio (solitamente tra i 10.000 ed i 40.000 mq di superfici in eternit) viene organizzata la gara d’Appalto tra le aziende. AzzeroCO2 selezionerà le migliori offerte e quindi l’azienda vincitrice che effettuerà l’intervento


A diciotto mesi dal lancio, la campagna Eternit Free può contare l’adesione formale di 600 proprietà tra capannoni industriali, artigianali, agricoli, strutture commerciali ed edifici pubblici (pari a circa 1.000.000 m2di coperture).