La Francia avrebbe concluso un accordo con il Consiglio nazionale di transizione libico per aggiudicarsi il 35% del petrolio del paese. A rivelarlo questa mattina è il quotidiano francese Liberation, entrato in possesso di una lettera datata 3 aprile e indirizzata all’emiro del Qatar in cui l’organismo dei ribelli riferisce dell’intesa con Parigi “in cambio del sostegno totale e permanente al nostro Consiglio”.


Il quotidiano precisa, tuttavia, che il ministro degli Esteri francese, Alain Juppè, non è a conoscenza “di una lettera del genere”, pur giudicando “logico” che i Paesi che hanno sostenuto gli insorti siano privilegiati nella ricostruzione.