Skip to Content
| Segui QualEnergia.it su Facebook Twitter LinkedIn

Green Public Procurement e Collegato Ambientale: le novità per gli appalti verdi

Il Collegato Ambientale in vigore dal 2 febbraio modifica il Codice degli Appalti: è ora obbligatorio l’inserimento dei criteri minimi ambientali nelle gare d'appalto per l’acquisto di alcune categorie di beni e per l’affidamento di determinati servizi. Una sintesi delle novità e tutti i riferimenti normativi.

Il 2 febbraio è entrata in vigore la legge n. 221/2015, “Disposizioni in materia ambientale per promuovere misure di green economy e per il contenimento dell’uso eccessivo di risorse naturali”, nota anche come Collegato Ambientale alla Legge di Stabilità del 2014, pubblicata sulla G.U. n. 13 del 18 gennaio 2016 (link in basso).

Attesa ormai da qualche anno la legge ha seguito un iter lungo e difficile con una serie di passaggi e modifiche. Tra le importanti novità introdotte dai 79 articoli del Collegato Ambientale, distribuiti negli 11 capitoli, si segnala ...

Questo contenuto è riservato agli Abbonati a QualEnergia.it PRO
Seleziona una delle due seguenti opzioni:
Già abbonato a QualEnergia.it PRO?
Accedi subito a questo contenuto.
NON sei abbonato?
Prova gratis il servizio per 10 giorni o abbonati.
QualEnergia PRO