Skip to Content
| Segui QualEnergia.it su Facebook Twitter LinkedIn

Semplificazione fotovoltaico, ecco il decreto e il nuovo "modello unico"

Firmato il decreto previsto tra le semplificazioni del “taglia bollette”. Va a ridurre notevolmente l’iter per la realizzazione, la connessione e l’esercizio degli impianti fotovoltaici su tetto inferiore ai 20 kW di potenza. Lo schema di decreto e il modulo con il "modello unico".

(Aggiornamento 27 maggio 2015, il decreto è stato pubblicato i Gazzetta Ufficiale)

La ministra dello Sviluppo Economico Federica Guidi ha firmato il decreto, previsto tra le semplificazioni del “Taglia bollette”, che riduce notevolmente l’iter per la realizzazione, la connessione e l’esercizio degli impianti fotovoltaici fino a 20 kWp aderenti o integrati nei tetti degli edifici.

Obiettivo del provvedimento - spiega una nota - è "ottenere la massima semplificazione a favore dell’utente", agendo simultaneamente su "una drastica riduzione" delle informazioni e dei dati da trasmettere alle Amministrazioni e ai soggetti interessati e "razionalizzando l’intero iter procedurale attraverso il sito del Gestore di rete".

Il risultato che si intende raggiungere consiste nella completa realizzazione e messa in opera dell’impianto fotovoltaico “in due soli click”. In particolare, l’utente è chiamato, attraverso un’unica interfaccia informatica, a comunicare, con un primo invio, l’inizio dei lavori e, con un secondo invio, la fine degli stessi.

Lo schema di decreto (pdf)

Il modulo con il "modello unico" (pdf)