Efficienza, sia in termini di dimensionamento che di elasticità dei ruoli, con l’obiettivo di creare strutture e processi snelli, nonché una riduzione dei livelli gerarchici; digitalizzazione, da perseguire anche con pratiche organizzative innovative e sperimentali; agilità, legata ad approcci organizzativi sempre più ispirati a gestioni di progetto flessibili e multidisciplinari. Questi, in estrema sintesi, i […]

Questo contenuto è riservato agli Abbonati QualEnergia.it PRO.
Accedi ora per vedere il contenuto oppure prova gratis il servizio per 10 giorni o abbonati subito.