I sistemi per l’energy storage non sono tra i beni che possono godere dell’iperammortamento, mentre sono ammessi altri dispositivi per la gestione dell’energia, ma solo se connessi a processi produttivi. Sono questi due dei chiarimenti principali che riguardano le tecnologie energetiche forniti dal ministero dello Sviluppo Economico con una nuova circolare (in allegato in basso). […]

Questo contenuto è riservato agli Abbonati QualEnergia.it PRO.
Accedi ora per vedere il contenuto oppure prova gratis il servizio per 10 giorni o abbonati subito.