La nuova legge regionale del Piemonte sulle grandi concessioni idroelettriche (legge n. 26 del 29 ottobre 2020) è stata impugnata dal Governo perché, evidenzia una nota del Consiglio dei ministri, diverse disposizioni presenterebbero aspetti di illegittimità costituzionale. Il riferimento, precisa la nota, è all’art. 117 della Costituzione, che impone il rispetto degli obblighi imposti dall’appartenenza […]

Questo contenuto è riservato agli Abbonati QualEnergia.it PRO.
Accedi ora per vedere il contenuto oppure prova gratis il servizio per 10 giorni o abbonati subito.