Stufe a pellet: mercato in difficoltà, ma attraente per le aziende estere

PRO
CATEGORIE:

L’aumento dell’IVA dal 10 al 22% per l’acquisto del pellet ha rallentato un mercato che era fiorente. Se le aziende italiane iniziano a cercare sbocchi sui mercati esteri anche molto lontani, scopriamo che ci sono operatori del settore, soprattutto dell’Est Europa, che guardano con interesse al nostro Paese.

ADV

Agli italiani piace il pellet. Parlano chiaro i numeri del consumo italiano di questo combustibile, che pongono il nostro Paese come primo al mondo nel consumo annuo di pellet per il riscaldamento con circa 3,3 milioni di tonnellate consumate nel 2014. Il 96% del pellet bruciato in Italia è stato usato nel settore residenziale, dove […]

Questo contenuto è riservato agli Abbonati QualEnergia.it PRO Sei abbonato PRO? Accedi con le tue credenziali.
Non sei abbonato PRO? Scopri i servizi dell'abbonamento annuale: provalo gratis per 10 giorni o abbonati subito.
ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti