Per le PMI italiane l’energia elettrica costa il 22% in più della media dell’Area euro

PRO
CATEGORIE:

Nel 2019 aumenta il divario tra i prezzi elettrici medi italiani e quelli dell'Area Euro pagati dai clienti industriali. Il gap è del 22% per la classe di consumo più rappresentativa (tra 500 e 2.000 MWh/anno). Dai dati della Relazione Annuale 2020 di Arera.

ADV

I prezzi elettrici medi italiani per i clienti industriali nel 2019 sono stati più anche alti del 45% per la classe di consumo inferiore a 20 MWh/anno rispetto ai prezzi più bassi dell’Eurozona e comunque significativamente risultano più elevati della media europea in tutte le classi di consumo. Il dato è rilevato nella Relazione annuale […]

Questo contenuto è riservato agli Abbonati QualEnergia.it PRO Sei abbonato PRO? Accedi con le tue credenziali.
Non sei abbonato PRO? Scopri i servizi dell'abbonamento annuale: provalo gratis per 10 giorni o abbonati subito.
ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti