Industrie pulite, in Germania i primi contratti CfD basati sui prezzi della CO2

PRO
CATEGORIE:

Via alla prima asta da 4 miliardi di euro. Obiettivo è incentivare le aziende a investire in fonti rinnovabili ed efficienza energetica, riducendo la loro dipendenza dai combustibili fossili.

ADV

La Germania ha preso sul serio la sfida, tra le più difficili della transizione energetica, di ridurre l’uso di fonti fossili nelle industrie “pesanti”, come la produzione di acciaio, carta e vetro. Sarà, infatti, il primo Paese europeo a utilizzare i contratti per la protezione del clima (Klimaschutzverträgen in tedesco), allo scopo di tagliare le […]

Questo contenuto è riservato agli Abbonati QualEnergia.it PRO Sei abbonato PRO? Accedi con le tue credenziali.
Non sei abbonato PRO? Scopri i servizi dell'abbonamento annuale: provalo gratis per 10 giorni o abbonati subito.
ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti