Fotovoltaico, tornano i dazi UE per le aziende cinesi scorrette

PRO
CATEGORIE:

La Commissione europea ha stabilito che tre produttori cinesi di moduli solari violavano l’accordo sui prezzi minimi di vendita. Le società si appoggiavano a importatori a loro collegati, ma non riconosciuti da Bruxelles, per emettere fatture non conformi. Nuovo dibattito sul futuro delle barriere tariffarie.

ADV
image_pdfimage_print

Si sono concretizzati i sospetti europei emersi qualche settimana fa sulla presunta violazione delle regole commerciali da parte di alcuni produttori cinesi di pannelli fotovoltaici. La Commissione UE, infatti, ha deciso di punire le tre aziende che a luglio (vedi QualEnergia.it) erano state accusate di eludere i termini dell’accordo siglato tra Bruxelles e Pechino nel […]

Questo contenuto è riservato agli Abbonati QualEnergia.it PRO
Sei abbonato PRO? Accedi con le tue credenziali.
Non sei abbonato PRO? Scopri i servizi dell’abbonamento annuale: provalo gratis per 10 giorni o abbonati subito.
ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti