Fotovoltaico, meno costi e più efficienza per rispondere al made in China

  • 6 Dicembre 2016

PRO
CATEGORIE:

L’Europa può tornare a essere protagonista nella filiera produttiva dei moduli solari FV, a patto d’investire in tecnologie innovative che permettano di creare valore aggiunto: taglio più sottile dei lingotti di silicio, utilizzo di polvere riciclata, sviluppo di celle-tandem con la perovskite.

ADV
image_pdfimage_print

L’industria mondiale del fotovoltaico, come sappiamo, è saldamente in mano alle nazioni orientali, Cina in testa, mentre l’Occidente ha perso buona parte della sua capacità produttiva di celle e moduli solari. L’Europa, in particolare, è rimasta spesso schiacciata dalla concorrenza cinese e ha provato a difendersi attraverso dazi antidumping, al centro di polemiche tra le […]

Questo contenuto è riservato agli Abbonati QualEnergia.it PRO
Sei abbonato PRO? Accedi con le tue credenziali.
Non sei abbonato PRO? Scopri i servizi dell’abbonamento annuale: provalo gratis per 10 giorni o abbonati subito.
ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti