Scrivi

Enel: “industria Ue del fotovoltaico sotto scacco cinese, occorre intervenire”

PRO

Produrre celle e moduli FV in Europa costa il doppio rispetto alla Cina. Servono dazi o penalità per favorire le aziende locali. Le dichiarazioni dell'Ad di Enel, Nicola Lanzetta, in audizione alla commissione Ambiente del Senato.

ADV
image_pdfimage_print

La concorrenza cinese sta mettendo nuovamente sotto scacco l’industria europea del fotovoltaico, che sta cercando di ripartire faticosamente con alcune iniziative, in un quadro aggravato dagli incentivi Usa per chi investe in nuove fabbriche di celle e moduli FV. È questo lo scenario tracciato da Nicola Lanzetta, amministratore delegato di Enel, in audizione alla commissione […]

Questo contenuto è riservato agli Abbonati QualEnergia.it PRO
Sei abbonato PRO? Accedi con le tue credenziali.
Non sei abbonato PRO? Scopri i servizi dell’abbonamento annuale: provalo gratis per 10 giorni o abbonati subito.
ADV
×