SMA assume una partecipazione del 27% in Tigo Energy

CATEGORIE:

SMA accede al mercato delle “Module Level Power Electronics”, caratterizzato da una forte crescita. L'azienda sfrutterà la nuova soluzione per lo sviluppo dei propri modelli aziendali basati sui dati.

ADV
image_pdfimage_print

SMA Solar Technology AG assume una partecipazione del 27% in Tigo Energy, Inc., nel quadro di un aumento di capitale di 20 milioni di dollari, e otterrà un posto nel consiglio di amministrazione dell’azienda, oltre ai diritti di vendita in esclusiva per 30 mesi della piattaforma TS4 per applicazioni retrofit. In futuro le due aziende collaboreranno nei settori dello sviluppo, della distribuzione e dell’assistenza.

Attraverso diverse opzioni, la nuova piattaforma TS4 consente di incrementare il rendimento di energia e di semplificare la pianificazione e l’installazione degli impianti, nonché la protezione antincendio e il monitoraggio della disponibilità di sistema su base cloud. Le opzioni di funzionamento possono essere integrate in tutta semplicità nel singolo modulo fotovoltaico: il cliente può quindi adeguare ogni modulo alle proprie esigenze individuali.

Grazie alla partnership strategica con Tigo Energy, SMA accede al mercato delle cosiddette “Module Level Power Electronics (MLPE)”, caratterizzato da una forte crescita e da un volume annuo stimato pari a circa 700 milioni di euro. SMA sfrutterà inoltre la nuova soluzione per lo sviluppo dei propri modelli aziendali basati sui dati.

Ogni impianto fotovoltaico è diverso dagli altri. Per questo motivo, negli ultimi anni si sono affermate diverse tecnologie di inverter. Più della metà della domanda mondiale riguarda grandi progetti solari, di regola provvisti di inverter centrali.

Gli impianti fotovoltaici di piccole e medie dimensioni sono, per contro, prevalentemente equipaggiati con i cosiddetti inverter di stringa. Negli ultimi anni, con i dispositivi di ottimizzazione CC e gli inverter di modulo CA, si è sviluppata un’ulteriore tecnologia per inverter, appunto denominata Module Level Power Electronics, in particolare come risposta ai requisiti normativi negli Stati Uniti.

Tigo Energy, che ha sede nella Silicon Valley, ha sviluppato la tecnologia brevettata Smart Module TS4 con l’obiettivo di aumentare le funzionalità dei moduli solari. Grazie alla soluzione basata su chip è ad esempio possibile integrare una funzione di ottimizzazione nei moduli fotovoltaici parzialmente ombreggiati. In questo modo è possibile incrementare il rendimento di energia dell’intero impianto fotovoltaico con costi ridotti.

Con le soluzioni finora disponibili, tutti i moduli dovevano essere dotati di un dispositivo di ottimizzazione, indipendentemente dal fatto che quest’ultimo fosse o meno necessario. La piattaforma TS4 può essere integrata sui nuovi impianti così come su quelli già esistenti. La soluzione tramite chip sviluppata da Tigo Energy ha il minor numero di componenti del settore e offre un’elevata affidabilità, oltre a elevati gradi di rendimento del modulo solare.

“In tutto il mondo sono stati installati finora già più di un miliardo di moduli solari che non vengono monitorati singolarmente. Con la partecipazione a Tigo Energy, per la prima volta saremo in grado di dotare i moduli solari, nei nuovi impianti come in quelli preesistenti, di una vera e propria ‘intelligenza’. Otterremo in questo modo informazioni che assumeranno un’elevata importanza strategica nei modelli aziendali di SMA basati sui dati. I nostri clienti potranno beneficiare di soluzioni tecniche appositamente ottimizzate. Da parte nostra, in questo modo potremo mettere a disposizione i dati ottenuti a livello di modulo su Sunny Portal per la successiva valutazione. Inoltre, il nostro portfolio prodotti comprende ora un’offerta tecnicamente superiore, che consente una conveniente ottimizzazione delle performance a livello di singolo modulo. Potremo così soddisfare le esigenze del mercato in maniera ancora migliore rispetto a prima”, afferma Pierre-Pascal Urbon, CEO di SMA.

“La partecipazione di SMA è una conferma della nostra elevata capacità di innovazione e della qualità della nostra architettura di prodotto. La nostra piattaforma TS4 si contraddistingue per il fatto che non è necessario che ciascun modulo sia dotato di una funzione aggiuntiva”, commenta Zvi Alon, CEO di Tigo Energy.

“Il cliente – prosegue Alon – paga solo la funzione di cui ha effettivamente bisogno per ottenere il massimo rendimento di energia. Rispetto ad altre soluzioni disponibili sul mercato, i nostri prodotti consentono di aggiungere un grado di rendimento più elevato e quindi migliori rese energetiche. Per gli impiantisti la configurazione in loco dell’impianto fotovoltaico diventa un gioco da ragazzi. Ora collaboreremo con SMA per integrare nei loro prodotti il nostro sistema di comunicazione. In questo modo in futuro l’installazione sarà ancora più semplice”.

Il Consiglio Direttivo SMA prevede che la transazione dia i propri effetti positivi già nella seconda metà del 2016. Al momento attuale non è tuttavia ancora possibile stimare con precisione le ripercussioni a livello di fatturato e profitti di SMA. Per questo motivo, il Consiglio Direttivo SMA conferma le precedenti stime per il 2016 che prevedono un fatturato compreso fra i 950 e i 1.050 milioni di euro, oltre a un notevole miglioramento del risultato operativo, che si dovrebbe collocare fra gli 80 e i 120 milioni di euro.

ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti