Risparmio energetico: da nuovi edifici efficienti e dalla riqualificazione l’unica chance per la ripresa del mercato delle costruzioni

  • 27 Febbraio 2013

Milano, 8 Marzo 2013

ADV
image_pdfimage_print

1000 REGOLAMENTI EDILIZI PER IL RISPARMIO ENERGETICO
PRESENTAZIONE DEL RAPPORTO ONRE 2013

Milano, 8 marzo 2013, ORE 9:30 – 13:30
Circolo della Stampa – Palazzo Bocconi Corso Venezia, 48

L’Osservatorio Nazionale sui Regolamenti Edilizi, promosso da Cresme e Legambiente in partnership con Assotermica, CNA PPC, FederlegnoArredo, PVC Forum Italia e UNCSAAL ha prodotto “1.000 regolamenti edilizi per il risparmio energetico – Rapporto ONRE 2013”, sarà presentato in anteprima alla stampa e agli operatori di mercato venerdì 8 marzo al Circolo della Stampa – Palazzo Bocconi – Corso Venezia 48 a Milano.

I Regolamenti Edilizi Comunali si stanno dimostrando un’ottima chiave di lettura per raccontare l’evoluzione verso l’edilizia sostenibile. Sono 1.003, infatti, le realtà locali che hanno modificato i propri Regolamenti Edilizi per inserire nuovi criteri e obiettivi energetico-ambientali in modo da migliorare le prestazioni delle abitazioni e la qualità del costruito, con una spinta dal basso che riguarda grandi città e piccoli centri. Complessivamente sono oltre 21 milioni i cittadini che vivono nei Comuni dove sono in vigore questi strumenti innovativi.

Il Rapporto ONRE da 5 anni fotografa il cambiamento in atto nella filiera delle costruzioni e ne racconta la costante crescita (erano 705 i Regolamenti sostenibili nel 2010, rispetto al 2009 il dato è aumentato dell’80%).

Il Rapporto ONRE 2013 analizza i punti fondamentali dei Regolamenti per il contenimento dei consumi energetici delle abitazioni: Isolamento termico, Tetti verdi, Serramenti, Isolamento acustico, Orientamento e schermatura degli edifici, Permeabilità dei suoli ed effetto isola di calore, Materiali da costruzione locali e riciclabili, Utilizzo fonti rinnovabili, Risparmio idrico, Recupero acque meteoriche, Recupero acque grigie, Pompe di calore e caldaie a condensazione, Contabilizzazione individuale del calore, Ventilazione meccanica, Teleriscaldamento, Certificazione energetica.

Il Rapporto 2013 è arricchito con un’ampia analisi del CRESME sulla riqualificazione per l’efficienza energetica nell’edilizia: fra ritardi e grandi potenzialità”, dove è evidenziato come la riqualificazione energetica degli edifici e la progettazione di nuovi edifici virtuosi rappresentino l’unica vera chance di ripresa del settore delle costruzioni.

Nel Rapporto 2013 è infine presente un capitolo dal titolo “L’industria si racconta” con i contributi di Assotermica, FederlegnoArredo, PVC forum Italia ed Uncsaal, in cui vengono illustrati i vantaggi ambientali ed economici di serramenti e involucri ad elevata efficienza energetica e degli impianti di climatizzazione, delle caldaie a condensazione.

Il mondo dell’industria e della progettazione, prendendo atto con soddisfazione che le tematiche del risparmio energetico siano diventate un punto ineludibile della programmazione edilizia territoriale, sottolinea però un’eccessiva frammentarietà e disomogeneità nei contenuti, fattori che ingenerano confusione e poca programmazione sul mercato e che costringono gli operatori e i progettisti ad un continuo aggiornamento.

Programma

Iscrizione gratuita (obbligatoria)

ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti