Recovery Fund, ecco le linee guida del Governo

CATEGORIE:

Sintesi e documento allegato.

ADV
image_pdfimage_print

Il governo italiano si sta preparando a elaborare un piano di rilancio economico per utilizzare i prossimi finanziamenti del Recovery Fund europeo.

Così oltre alle proposte su energia e ambiente appena formulate dal ministero dello Sviluppo economico, l’esecutivo ha predisposto delle linee guida per orientare i futuri investimenti.

Nel documento si parla di raddoppiare il tasso di crescita dell’economia italiana, portandolo quantomeno in linea con la media Ue (1,6%), e di far salire il tasso di occupazione al 73% (oggi: 63%), anche in questo caso portandolo in linea con la media europea.

In particolare, in tema di “Rivoluzione verde e transizione ecologica”, il governo ha previsto:

  • investimenti finalizzati a conseguire gli obiettivi dell’European Green Deal (inclusa la strategia “From farm to fork”);
  • infrastrutture per la graduale decarbonizzazione dei trasporti e mobilità di nuova generazione;
  • adozione di piani urbani per il miglioramento della qualità dell’aria;
  • miglioramento efficienza energetica e antisismica edifici pubblici e degli stabilimenti produttivi;
  • gestione integrata del ciclo delle acque (anche ai fini irrigui) e monitoraggio della qualità delle acque interne e marine ai fini degli interventi di contrasto all’inquinamento;
  • protezione ambiente e mitigazione rischi idrogeologici e sismici;
  • riconversione produzione e trasporto energia in chiave sostenibile;
  • investimenti per economia circolare (rifiuti, fonti rinnovabili);
  • sostegno alla transizione ecologica per l’agricoltura, l’industria e la siderurgia (Taranto);
  • valorizzazione sostenibile del patrimonio culturale.

Il seguente documento è riservato agli abbonati a QualEnergia.it PRO:

Prova gratis il servizio per 10 giorni o abbonati subito a QualEnergia.it PRO

ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti