Scrivi

Petrolio, gas e rinnovabili nel mondo: pubblicate le nuove statistiche Eni

La World Oil Review 2020 e la World Gas and Renewables Review 2020.

ADV
image_pdfimage_print

Nel 2019, la domanda globale di petrolio ha segnato ritmi di crescita inferiori a quelli degli ultimi 10 anni (+0,8% vs +1,4%), mentre il consumo di gas, trainato dall’Asia-Pacifico (+4,3%) e dal Nord America (+2,7%), ha registrato un’espansione maggiore. Intanto nel settore delle rinnovabili, il solare ha mantenuto il primato nella crescita di capacità cumulativa installata, con un aumento annuo del 20% circa.

Questi i dati più importanti della World Oil, Gas and Renewables Review, la rassegna statistica mondiale su petrolio, gas naturale e fonti rinnovabili pubblicata da Eni.

Può essere uno strumento utile per capire l’evoluzione delle diverse fonti energetiche, ricordando però che ci sono già molti dati più freschi, ad esempio sulle rinnovabili, che mostrano l’andamento del mix energetico nel 2020 con le previsioni sul prossimo anno.

Si vedano per esempio i dati della IEA e le analisi di Ember (centrate sull’Europa).

Per quanto riguarda il mercato petrolifero, spiega la società energetica italiana in una nota, nel 2019 le tensioni geopolitiche e le preoccupazioni sul commercio tra Stati Uniti e Cina hanno avuto un impatto limitato sull’equilibrio di offerta/domanda e sul prezzo del Brent (64 $/b), che è stato di circa 7 $/b più basso di quello registrato nel 2018.

E c’è stata “crescita zero” della produzione mondiale di petrolio, a causa dei tagli del gruppo OPEC+ che hanno controbilanciato la crescita della produzione statunitense: quest’ultima è aumentata di un ulteriore 11% andando a erodere la quota di mercato dell’OPEC.

La produzione globale di gas, invece, evidenzia la nota, è cresciuta ulteriormente nel 2019 (+3,1%), nonostante il calo in Europa (-6,5%), principalmente per l’avvio dei nuovi impianti GNL negli Stati Uniti e in Australia.

Durante il 2019, gli Stati Uniti, superando il Qatar, sono diventati il secondo esportatore mondiale di gas dopo la Russia.

In tema di rinnovabili, Eni spiega che il fotovoltaico, in termini di potenza cumulativa installata nel mondo, è cresciuto del 20% lo scorso anno, il doppio dell’eolico (+10%).

I seguenti documenti sono riservati agli abbonati a QualEnergia.it PRO:

Prova gratis il servizio per 10 giorni o abbonati subito a QualEnergia.it PRO

ADV
×