Un intervento di riqualificazione energetica presso un’importante azienda di stampi in acciaio ha portato alla sostituzione totale dei sistemi di generazione esistenti con un impianto di trigenerazione costituito da dispositivi Viessmann.

È il caso della Tecnostampi di Gornate Olona, in provincia di Varese, che realizza stampi mediante presse a iniezione di componenti in materiale plastico (paraurti, portaoggetti, cruscotti ecc.) per l’industria automobilistica.

L’intervento di riqualificazione con l’impianto di trigenerazione è stato realizzato da un cogeneratore abbinato ad un assorbitore a bromuro di litio, unitamente a nuove caldaie.

Il complesso industriale di Gornate Olona occupa una superficie di circa 12.000 mq coperti e comprende gli uffici di progettazione, le officine di produzione e il reparto di stampaggio dove vengono realizzate le prove degli stampi.

Il nuovo impianto è stato progettato per soddisfare i fabbisogni energetici di:

  • acqua calda per il riscaldamento degli ambienti (uffici e laboratori di produzione);
  • acqua refrigerata per il condizionamento estivo (palazzina uffici);
  • acqua calda e refrigerata per alimentazione dell’unità trattamento aria (UTA) per la climatizzazione a temperatura controllata estate-inverno nei reparti di lavorazione meccanica ad alta precisione;
  • acqua refrigerata per raffreddamento dei sistemi oleodinamici e le testate delle macchine utensili.

L’impianto termico dello stabilimento ha previsto l’inserimento di un cogeneratore monoblocco Vitobloc 200 tipo EM-140/207 alimentato a gas metano per la produzione contemporanea di energia elettrica per i consumi di tutta l’attività industriale e acqua calda tecnologica per riscaldamento.

Il modulo può funzionare sia in modalità ad inseguimento elettrico (facendo variare la potenza prodotta dal 50 al 100% di quella nominale in funzione dei consumi elettrici del sito), sia in modalità a inseguimento termico (in funzione dei consumi di acqua calda del sito).

L’impianto comprende anche un generatore termico modulare Vitomodul 200-E installato in esterno, costituito da 4 caldaie a condensazione murali a gas Vitodens 200-W da 150 kW ciascuna.

Quando il cogeneratore è in funzione, aumenta la temperatura sul ritorno del circuito di riscaldamento. In questo modo le caldaie rimangono spente o si avviano meno frequentemente.

L’impianto, progettato da Termoservice srl, si completa di 3 accumuli inerziali Solarcell SPU 3000 allo scopo di immagazzinare temporaneamente l’energia termica e utilizzarla in un secondo momento. Questo calore potrà essere utilizzato per fornire riscaldamento e acqua calda sanitaria.

La produzione elettrica in autoconsumo è stimata sui 1.050 MWh e grazie anche all’incentivo dei titoli di efficienza energetica (158,97) i tempi di ammortamento (esclusi oneri finanziari) sono stimati in circa 2 anni e mezzo.