Dopo il terzo trimestre 2021 in aumento i consumi di gas

CATEGORIE:

In Italia a fine settembre in aumento del 6,8% la domanda di metano sul 2020, ma in calo del 2% sul 2019. Ecco da dove stiamo importando.

ADV
image_pdfimage_print

Qual è l’andamento dei consumi di gas in Italia dopo il terzo trimestre 2021?

Abbiamo il suo monitoraggio grazie ai dati ufficiali forniti del Ministero dello Sviluppo economico che ci dicono che a fine settembre 2021 la richiesta di gas è risultata pari a 53,2 miliardi di metri cubi, con un incremento del 6,8% rispetto allo stesso periodo 2020.

È utile però fare un più corretto confronto con il 2019 e allora notiamo che si ha invece un leggero decremento dei consumi del 2,1% (-1,1 mld di mc).

Nella tabella (fonte: MiSE-DGSAIE), l’andamento dei consumi di gas nel paese a settembre e nei primi nove mesi dell’anno, rispetto al 2020.

Ricordiamo che il consumo di metano nel 2020 ha avuto un decremento del 5,4%, cioè 4 miliardi di metri cubi in meno rispetto al 2019 (Consumi gas in Italia: nel 2020 sono il 5,4% in meno).

I primi tre trimestri 2021: le fonti dell’import di gas

Le importazioni di gas naturale del periodo gennaio-settembre 2021 crescono del 6,8% sul 2020.

In aumento di solo lo 0,8% l’import dalla Russia, da dove è arrivato quest’anno il 40,7% del gas estero.

Ancora in aumento l’importazione di gas dall’Algeria: da inizio anno +122% sul 2020. Oggi è il secondo punto di importazione per l’Italia (28,7% dell’import totale)

Sempre in discesa l’importazione dalla Libia (-28%) e dal Nord Europa (-84,5%).

Dal Tap (Trans Adriatic Pipeline) sono arrivati finora dall’Azerbaijan circa 4,8 mld di mc di metano, cioè il 9,2% dell’import di gas nei primi nove mesi, da un gasdotto che ha una capacità di trasporto di 10 miliardi di metri cubi ogni anno.

In discesa il gas importato dai terminal GNL: 8,1 contro 9,9 mld mc del 2020 (-18%). A fine settembre il gas dai GNL rappresentava il 15,2% della domanda nazionale.

La produzione nazionale, che alcuni esponenti del governo nazionale vorrebbe incrementare, in realtà soffre ancora di una importante riduzione: -20,2% sul 2020, per un quantitativo di gas che rappresenta circa il 4,7% della domanda nazionale.

ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti